ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Quirinale: vertice giallorossi per saldare fronte, nessun nome ma Draghi sullo sfondo**-Milano: senatrice Cattaneo, 'mi sto riprendendo da disavventura rapina, grazie per vicinanza'-Casaleggio associati: tam tam nel M5S, verso messa in liquidazione?-**Quirinale: scende numero positivi, 5 al Senato e 16 alla Camera**-Bollette: terminata riunione Draghi con ministri, domani dl in Cdm (2)-Covid oggi Italia, 192.320 contagi e 380 morti: bollettino 19 gennaio-**Bollette: terminata riunione Draghi con ministri, domani dl in Cdm**-**Scuola: Pacifico (Anief), 'o numeri dati da Bianchi non tornano o presenza molto rischiosa'**-M5S: inquirenti, sospetta tempistica contratto Onorato-Grillo-**Covid: domani Draghi firma Dpcm, green pass base quasi dappertutto, pochi gli esentati**-Quirinale: Fratoianni vede anche Conte, 'nessun nome ma da noi è no a Draghi al Colle'-Milano: senatrice Cattaneo rapinata e spinta a terra in metropolitana-M5S: Grillo ai suoi, 'ho coscienza pulita, amareggiato per tempi inchiesta'-**Scuola: Sasso, 'dati confortanti, serve supporto si tamponi'**-**M5S: Toninelli, 'nessuna pressione da Grillo per aiutare Onorato'**-Scuola: Turi (Uil), 'nostra percezione diversa da dati Bianchi, Ministro convochi i sindacati'-**Scuola: Flc Cgil, 'Bianchi diffonde dati opachi su contagio, predisponiamo diffida'** (2)-**Scuola: Di Meglio (Gilda), 'percentuali Bianchi danno idea riduttiva disagio'**-Quirinale: tra Di Maio e Conte incontro distensivo, ministro 'evitare bloccare Paese'-**Musica: Fedez, presidente Codacons rinviato a giudizio**

Acqua ed etica/1 Abbiamo sempre meno acqua, ma non secondo le statistiche

Condividi questo articolo:

Nel 1998 e’ cominciata l’emergenza acqua nel mondo. E da allora il dimezzamento del numero delle persone senza accesso all’acqua e’ solo un risultato statistico

 

L’acqua scarseggia. Nel mondo, negli ultimi cinquantaquattro anni, le risorse idriche disponibili pro-capite si sono ridotte del 50%. Sono passate da 16.800 a 8.470 metri cubi e si prevede che nel 2025 si arriverà a disporre solo di 4.800 metri cubi e cioè al consumo del 57% delle risorse attualmente accessibili in questi anni. Pur prelevando solo il 6,7% delle risorse idriche rinnovabili, l’uomo si trova di fronte ad una vera e propria crisi che ha cominciato a dare i primi segni dal 1998 quando la richiesta di accesso all’acqua di buona qualità, per uso umano e per tutti gli abitanti della Terra è divenuta il contratto mondiale dell’acqua inserito successivamente nelle Dichiarazioni a sostegno del riconoscimento del diritto all’acqua con cui si sono conclusi i forum mondiali degli ultimi anni.

 

E il fatto che l’acqua, oggi, non sia accessibile ad un numero dimezzato di persone, rispetto al passato, è solo un risultato statistico. La risoluzione del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite in materia del diritto all’acqua ha codificato tredici principi con i quali concretizzare l’accesso all’acqua per tutti come diritto umano. Il primo impegno a livello di azioni e campagne nazionali è proprio quello di obbligare i singoli Stati a ratificare la risoluzione delle Nazioni Unite, infatti in assenza di ratifica la risoluzione non può determinare alcun risultato. E affinché ciò non accada è necessario che gli Stati e la Comunità internazionale non continuino a delegare a imprese private e multinazionali la gestione dei programmi  e delle risorse destinate a progetti di cooperazione che garantiscono l’accesso all’acqua per tutti.

 

 

Chiara Palmieri

Questo articolo è stato letto 10 volte.

accesso acqua, acqua, acqua ed etica, idrologico, mancanza acqua, risorse idriche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net