ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Elezioni: Boschi, 'riaprire cantiere riforma Csm, prescrizione e inappellabilità assoluzione'-Elezioni: Calenda, 'con Renzi grande iniziativa insieme a Milano'-Elezioni: Calenda, 'avanti con Draghi in larga coalizione'-Elezioni: Calenda, 'presidiare confini, riaprire Sprar e cittadinanza dopo ciclo scolastico'-Pnrr Istruzione, investimento complessivo di 4,6 mld euro per asili nido e scuole dell'infanzia-Elezioni: Calenda, 'Alitalia ha bisogno di partner straniero, Ilva da riprivatizzare'-Elezioni: Calenda, 'mi candido nel collegio di Roma, liste entro domani'-Elezioni: Calenda, 'no ambientalismo ideologico, nucleare energia a emissioni zero'-Elezioni: Calenda, 'con quattro poli e non due non c'è voto utile'-Ghedini: Camera penale Padova, 'modi garbati e sobri, acuta intelligenza'-Elezioni: Calenda, 'per partito riformista porte aperte a Cottarelli, Bonino e Bentivogli'-Elezioni: Calenda, 'progetto centro di Toti per avere seggi sicuri da destra'-Elezioni: Calenda, 'quota 41 costa 65 miliardi di euro'-Elezioni: Calenda, 'tasse vanno diminuite, non si può proporre patrimoniale'-Elezioni: Calenda, 'fiamma in Fdi vuol dire partito post fascista'-Elezioni: Calenda, 'spero di non vedere Michetti alla guida di un ministero'-Elezioni: Calenda, 'cinque minuti dopo voto Pd sarà nuovamente alleato con M5S'-Milano: morto il cinghiale recuperato stamane-Elezioni: Calenda, 'sicurezza non argomento di destra, protegge persone fragili'-Ghedini: avvocati Padova, 'sgomenti, ricorderemo sua intelligenza e passione'

Acqua ed etica/1 Abbiamo sempre meno acqua, ma non secondo le statistiche

Condividi questo articolo:

Nel 1998 e’ cominciata l’emergenza acqua nel mondo. E da allora il dimezzamento del numero delle persone senza accesso all’acqua e’ solo un risultato statistico

 

L’acqua scarseggia. Nel mondo, negli ultimi cinquantaquattro anni, le risorse idriche disponibili pro-capite si sono ridotte del 50%. Sono passate da 16.800 a 8.470 metri cubi e si prevede che nel 2025 si arriverà a disporre solo di 4.800 metri cubi e cioè al consumo del 57% delle risorse attualmente accessibili in questi anni. Pur prelevando solo il 6,7% delle risorse idriche rinnovabili, l’uomo si trova di fronte ad una vera e propria crisi che ha cominciato a dare i primi segni dal 1998 quando la richiesta di accesso all’acqua di buona qualità, per uso umano e per tutti gli abitanti della Terra è divenuta il contratto mondiale dell’acqua inserito successivamente nelle Dichiarazioni a sostegno del riconoscimento del diritto all’acqua con cui si sono conclusi i forum mondiali degli ultimi anni.

 

E il fatto che l’acqua, oggi, non sia accessibile ad un numero dimezzato di persone, rispetto al passato, è solo un risultato statistico. La risoluzione del Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite in materia del diritto all’acqua ha codificato tredici principi con i quali concretizzare l’accesso all’acqua per tutti come diritto umano. Il primo impegno a livello di azioni e campagne nazionali è proprio quello di obbligare i singoli Stati a ratificare la risoluzione delle Nazioni Unite, infatti in assenza di ratifica la risoluzione non può determinare alcun risultato. E affinché ciò non accada è necessario che gli Stati e la Comunità internazionale non continuino a delegare a imprese private e multinazionali la gestione dei programmi  e delle risorse destinate a progetti di cooperazione che garantiscono l’accesso all’acqua per tutti.

 

 

Chiara Palmieri

Questo articolo è stato letto 15 volte.

accesso acqua, acqua, acqua ed etica, idrologico, mancanza acqua, risorse idriche

Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net