ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Ridurre l’inquinamento delle industrie, grazie ad un filtro naturale

Condividi questo articolo:

Per ridurre l’inquinamento atmosferico delle industrie, alcuni ricercatori dell’Universita’ di Copenhagen hanno sviluppato un nuovo metodo per la depurazione dell’aria

Ridurre l’inquinamento atmosferico delle industrie è possibile, grazie ad un innovativo filtro naturale per l’aria. Si tratta, in pratica, di un nuovo metodo per la depurazione dell’aria, sviluppato recentemente da alcuni ricercatori dell’Università di Copenhagen, che presto potrebbe aiutare le industrie europee a rimuovere quei composti volatili banditi dalle norme Ue, in materia di emissioni inquinanti in atmosfera.

Per ridurre l’inquinamento atmosferico delle industrie, i ricercatori hanno utilizzato un tipo di tecnologia che per ora, hanno deciso ancora di non divulgare. L’unica cosa che si sa, attualmente, riguarda soltanto alcuni aspetti legati al suo funzionamento. Gli scienziati, infatti, si sarebbero ispirati, in particolare, alla capacità naturale dell’aria di ripulirsi. In pratica, si tratterebbe di un comune processo innescato dalla luce del sole, dove i gas inquinanti emessi in atmosfera, formano delle particelle quando incontrano sostanze come l’ozono. Tali particelle, grazie alla pioggia, vengono in seguito espulse dall’atmosfera. In poche parole, una volta che la pioggia cade, l’aria è di nuovo pulita.

Per ridurre l’inquinamento atmosferico delle industrie, gli scienziati hanno quindi capito che avrebbero potuto riprodurre il meccanismo naturale di auto-pulizia dell’aria in un sistema chiuso: attraverso l’installazione di cinque particolari scatole di alluminio sui tetti degli impianti è stato quindi possibile simulare, in scala ridotta, il processo di ‘accelerazione atmosferica fotochimica’ sui composti volatili nocivi. Il metodo inoltre, consuma poca energia, per cui il suo impatto sul clima è trascurabile. 

Ridurre l’inquinamento atmosferico delle industrie con questo sistema, significa inoltre rimuovere (e non solo diluire) tutte le emissioni nocive derivanti dai vapori di idrocarburi, tra cui il gas naturale, il gasolio, la benzina e solventi vari, oltre che tutte quelle particelle ad alto impatto ambientale, come le spore fungine, i pollini e le ceneri nell’aria.

In Italia, invece, è già realtà la tecnologia Apa, a cura della start up Is TECH, che ha brevettato una macchina mangia smog e inquinamento, che elimina la polveri sottili in ambito urbano e da inquinamento industriale. La macchina Apa è in sperimentazione in realtà industriali e cittadine, come a Roma, nel centro storico e a Bolzano. In questo caso l’Italia ha fatto prima della Danimarca.

(Matteo Ludovisi)

Questo articolo è stato letto 1.919 volte.

aria, industrie, inquinamento, inquinamento atmosferico, ridurre

Commenti (14)

  • Hi would you mind letting me know which hosting company you’re utilizing?
    I’ve loaded your blog in 3 completely different internet browsers and I must say
    this blog loads a lot faster then most. Can you recommend
    a good internet hosting provider at a honest price?
    Many thanks, I appreciate it!

  • I have been exploring for a little bit for any high quality articles
    or weblog posts in this sort of space . Exploring in Yahoo I eventually stumbled upon this website.
    Studying this info So i’m satisfied to show that I’ve a very just right uncanny feeling I came upon exactly what I needed.

    I most no doubt will make certain to do not forget this site and provides it a glance on a constant basis.

  • Hmm it appears like your website ate my first comment (it was extremely long) so I guess I’ll just sum
    it up what I wrote and say, I’m thoroughly enjoying your
    blog. I too am an aspiring blog writer but I’m still new to the
    whole thing. Do you have any suggestions for
    beginner blog writers? I’d really appreciate it.

  • Hi! I’ve been following your web site for a while now and
    finally got the courage to go ahead and give you a
    shout out from Atascocita Tx! Just wanted to tell you keep up the great
    job!

  • I’m curious to find out what blog system you happen to be utilizing?
    I’m experiencing some minor security issues with my latest blog
    and I’d like to find something more safeguarded. Do you have any solutions?

  • Wonderful beat ! I would like to apprentice even as you amend your web site,
    how could i subscribe for a blog site? The account aided me a appropriate deal.
    I had been a little bit familiar of this
    your broadcast provided bright transparent idea

  • For the reason that the admin of this site is working, no uncertainty very quickly it will be well-known, due to its quality contents.

  • Hey there, I think your site might be having browser compatibility issues.

    When I look at your blog site in Ie, it looks fine but when opening in Internet Explorer,
    it has some overlapping. I just wanted to give you a quick
    heads up! Other then that, excellent blog!

  • Very great post. I just stumbled upon your blog and wished to say that I have truly loved surfing around your blog posts.
    In any case I will be subscribing to your feed and I’m hoping you write
    again soon!

  • I am really impressed with your writing skills and also with the
    layout on your blog. Is this a paid theme or did
    you customize it yourself? Anyway keep up the
    excellent quality writing, it is rare to see a nice blog like
    this one nowadays.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net