ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Sanremo: Irama più citato sui media fra i cantanti, ma la sorpresa è Orietta Berti (2)-**Pd: si chiude era Zingaretti, segretario o reggente grandi manovre in corso'**-**Pd: si chiude era Zingaretti, segretario o reggente grandi manovre in corso'** (3)-Covid: Giani, 'Contagi si stabilizzano, reggere ancora un mese di restrizioni'-Tim: depositata lista Cdp per rinnovo collegio sindacale-Covid non fa girare più l'industria della giostra, per costruttori solo disperazione-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos (2)-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos (3)-Pd: Marcucci, 'M5s interlocutore ma fino a alleanza strategica ce ne corre'-**Dazi: Le Maire, 'usciamo finalmente da guerra commerciale Usa-Ue, ora accordo definitivo'**-Turismo, ecco come fare revenue management nell'extralberghiero-Il tatuatore Marco Manzo: "Nel Lazio legge mette in sicurezza intero settore"-Pd: Marcucci, 'da Zingaretti non una mossa del cavallo, Assemblea troverà soluzioni'-Pd: Miccoli a Bonaccini, 'stop polemiche interne? Poteva dirlo a Nardella...'-Covid, Istituto Maugeri Pavia: "Aumentano disturbi del sonno"-Usa-Ue: Biden sente von der Leyen, 'impegno a rivitalizzare partnership'-Gb: Meghan, 'liberatorio poter accettare richiesta intervista Oprah e tornare a dire di sì'-Gemelli Molise, il 9 marzo incontro su prevenzione e diagnosi precoce dei tumori femminili-**Covid: in Dpcm nomina Figliuolo nero su bianco possibilità disporre Forze armate**

In Australia manca l’acqua. E’ crisi idrica

Condividi questo articolo:

E’ grave la crisi idrica in Australia. A causa della siccita’, nel 2007, il governo australiano e’ stato costretto a chiudere diversi bacini, che alimentano il 40% dell’acqua di tutto il Paese

Acqua. Le Nazioni Unite ricordano che la mancanza di risorse idriche interessa ormai molte zone del mondo, tra cui anche l’Australia. A causa della siccità, nel 2007, il governo australiano è stato costretto a chiudere diversi bacini che alimentano il 40% dell’acqua di tutto il Paese.

Non appena il livello dell’acqua scende, infatti, la minaccia da inquinamento da polveri di acido solforico aumenta, perché il letto dei laghi rilascia degli acidi che si trasformano con l’esposizione all’aria, in un disastro ecologico e in una minaccia per la salute delle persone che vivono vicino il laghi stessi. Ai cittadini di Adelaide viene detto di mese in mese come possono usare l’acqua, Melbourne è costantemente sottoposta al razionamento di acqua potabile, mentre a Sidney è vietato lavare l’automobile con le pompe.

L’immagine emblema dei guai australiani è un fiume che da alcuni anni non arriva più al mare, si chiama Murray e scorre per 2.500 Km tagliando tre Stati. Stando ad un rapporto del Csiro (Commonwealth Scientific and Industrial Rasearch Organization), l’equivalente del nostro CNR, nel lungo termine le piogge nel sud est sono destinate a diminuire ancora. Il nuovo esecutivo ha ratificato solo da poco il protocollo di Kyoto, cosa che il governo precedente si era sempre rifiutato di fare, nonostante l’Australia sia il paese con il più alto tasso di emissioni di gas serra pro-capite al mondo.

 

Chiara Palmieri

Questo articolo è stato letto 399 volte.

acqua, acqua Australia, australia, crisi idrica Australia, risorse idriche, siccità Australia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net