ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Scienziati: è morto Luciano Caglioti, luminare della chimica**-Porti Nord Adriatico firmano dichiarazione per politiche comuni sostenibilità e digitalizzazione-Violenza su donne: Draghi in prima fila conferenza ministre, 'no foto, momento vostro'-Porti, Di Blasio: "Soddisfatti per accordo Nord Adriatico"-**Manovra: salta contributo solidarietà ma in Cdm spuntano altri 300 mln per caro bollette**-"Materiale legno da costruzione più che raddoppiato in 6 mesi"-Edilizia, Marchetti (Assolegno): "Settore del legno ha tenuto anche con la pandemia"-"Un decalogo per certificare la filiera del legno"-Manovra: Iv, 'emendamenti anti inflazione e contro caro prezzi'-"Per le costruzioni in legno nel 2021 atteso balzo a due cifre"-Senato: De Petris (Leu), 'brutto spettacolo su seggi contesi, sul Quirinale si rischia molto'-Senato: De Petris (Leu), 'brutto spettacolo su seggi contesi, sul Quirinale si rischia molto' (2)-Tumori, Rutelli: 'Premio #afiancodelcoraggio risposta di speranza e concretezza'-Report Assolegno 2021, edilizia in legno +3% rispetto al 2019 e oltre 3000 realizzazioni-Syngenta: "L'agricoltura rigenerativa è la chiave per un suolo sano"-Usa: a novembre occupazione sale meno del previsto, +210 mila posti-#afiancodelcoraggio, premio per narrare 'al maschile' vissuto donne malate-Tumori, de Cicco (Roche): '#afiancodelcoraggio dà valore a caregiver maschili'-Manovra: fonti, da Cdm ok a decontribuzione lavoratori sotto 35mila euro reddito-Università: a Politecnico Milano nasce Centro ricerca Gianfranco Ferré

Terremoto per l’Enea: una scossa potrebbe colpire il Sud Italia

Condividi questo articolo:

Secondo il direttore del centro ricerche di Bologna dell’Enea, Alessandro Martelli, un terremoto devastante potrebbe colpire la Sicilia e la Calabria. Ingv replica che non e’ possibile prevedere i terremoti

 

Il terremoto in Emilia Romagna era stato previsto. E se ne era discusso qualche giorno fa. Un gruppo di studiosi internazionali sostiene di aver previsto il terremoto che avrebbe colpito l’Emilia Romagna e aveva  avvertito anche la Commissione Grandi Rischi. Dividendo l’Italia in tre parti, nord, centro e sud, gli studiosi  avevano previsto un possibile evento sismico nel nord a medio termine, cioè poteva verificarsi entro settembre. Del gruppo di ricercatori fa parte Alessandro Martelli, direttore del centro ricerche Enea di Bologna, il quale ha denunciato la cosa subito dopo la scossa del 20 maggio scorso.

Tra i terremoti previsti ci sarebbe anche una scossa che potrebbe colpire il sud Italia (Calabria e Sicilia) tra qualche mese. Alessandro Martelli, infatti, ha dichiarato che il gruppo di ricercatori ha previsto che una scossa di magnitudo  7,5 potrebbe colpire il Sud ‘nei prossimi mesi o in un anno o forse due’. Se così fosse il terremoto sarebbe devastante e forte.  La previsione dei terremoti si basa sul calcolo di due algoritmi che individuano nell’attività moderata i precursori di un terremoto.

Di opinione contraria è Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che sostiene che i terremoti non possono essere previsti e i calcoli svolti con l’algoritmo hanno un ampio margine di errore per essere presi realmente in considerazione. Certo è che il Sud Italia è una zona ad alto pericolo sismico. Terremoti di magnitudo 7 o superiore a sette hanno colpito, nel corso della storia, la zona tra Sicilia e Calabria: nel 1693 la Sicilia sud orientale fu rasa al suolo, nel 1783 Calabria e Messina vennero colpite da una scossa devastante e nel 1908 un altro sisma catastrofico colpì Messina e Reggio Calabria facendo quasi 100 mila morti.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 37 volte.

prevedere terremoto, previsione terremoti, previsione terremoto Sud, terremoto al Sud, terremoto Calabria, terremoto Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net