ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Gaza, "Usa chiedono a mediatori pressioni su Hamas per via libera a piano Biden"-Autonomia, su referendum tutte le opposizioni unite: pronti alla raccolta firme-Napoli, incendio sulla collina dei Camaldoli: fiamme lambiscono case-Fiori, bimbi e palloncini: la festa di Kim per Putin come un vecchio film sovietico-Grecia, incendi in tutto il Paese: dichiarato stato di massima allerta-M5S, monta l'insofferenza verso Grillo: "Beppe ci ha stufato"-Euro 2024, Germania-Ungheria 2-0: gol di Musiala e Gundogan-Maturità, il tema dei politici: Giorgetti per la 'guerra fredda', Ciriani e Zangrillo su Ungaretti-Europei scherma 2024, Errigo oro nel fioretto-Mobilità, Di Loreto (Bain&Company): "Oltre 70% spostamenti italiani si effettua in auto"-Mobilità, Vavassori (Anfia): "A due settimane da uscita incentivi, tiraggio molto buono"-Il trapper Shiva a processo: "In carcere compreso errori, voglio solo fare musica"-M5S, post Grillo scuote parlamentari. Baldino: "Non si torni indietro di 15 anni"-Mobilità, Ficili (Stellantis Italy): "Bene incentivi, governo sostenga transizione"-Mobilità, Viano (Aniasa): "Cambiata rotta su incentivi e tornato 100% noleggio"-Consulenti del lavoro: da consigli provinciali piena fiducia in operato Cno-Maturità, le voci contro nel primo giorno d'esame: "Le criticità di sempre"-Putin pilota e Kim navigatore, la coppia nella supercar - Video-Ermal Meta diventa papà, è nata la figlia Fortuna: "Il mio cuore non è mai stato così grande"-Il virologo Anthony Fauci: "Ancora penso che qualcuno possa uccidermi"

L’Europa e’ alla ricerca di nuove leggi contro lo smog

Condividi questo articolo:

L’Ue si impegna nel 2013 a rivedere le leggi sui limiti di particolato e polveri sottili presenti nell’aria, cercando la soluzione giusta contro lo smog

Dopo i preoccupanti risultati del rapporto 2012 dell’Agenzia Europa  per l’Ambiente sull’inquinamento dell’aria nelle città dell’Ue, la Commissione europea si impegna, nel 2013, a rivedere le politiche anti-inquinamento. A dare la notizia è stato il commissario Ue all’ambiente, Janez Potocnik. ‘Il 2013 sarà l’anno dedicato alla qualità dell’aria’ annuncia Potocnik, citando come priorità numero uno quella di proteggere la salute dei cittadini europei, alle prese con gli effetti nocivi dell’inquinamento. ‘L’81% dei cittadini Ue – ha spiegato il commissario europeo – è esposto a livelli di inquinamento più elevati rispetto ai limiti raccomandati dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms)’.

L’inquinamento dell’aria e il superamento dei livelli di Pm10 e Pm2.5 affliggono in particolare l’Italia, dove la concentrazione maggiore di smog si evidenzia nelle regioni Settentrionali, colpendo in particolare città come Milano e Bergamo.

Le conseguenze dell’elevato tasso di inquinamento nell’aria sono serie: ogni anni migliaia di persone muoiono a causa dello smog. Per questo l’Europa ha deciso di intervenire, provando a rivedere i limiti di legge del livello di particolato nell’aria e provando a trovare soluzioni efficaci al problema: ‘é arrivato il momento di aggiornare e rafforzare le regole sui limiti degli inquinanti’ ha sostenuto Janez Potocnik.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 56 volte.

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net