Ilva: piano di risanamento rifiutato. Stop alla produzione

Condividi questo articolo:

No al piano di risanamento dell’Ilva e no alla minima produzione dell’azienda: queste le decisioni del Gip Paola Todisco sull’impresa di Taranto

Ilva. Secondo quanto si apprende dall’Agenzia di stampa Ansa il Gip di Taranto Paola Todisco ha detto no al piano di risanamento formulato dall’azienda per bonificare l’ambiente e ha detto no anche al mantenimento di un minimo di produzione chiesto dall’azienda. La decisione è contenuta nel provvedimento depositato poco fa dal giudice in cancelleria. ‘Non c’é spazio per proposte al ribasso da parte dell’Ilva circa gli interventi da svolgere e le somme’ da stanziare. ‘I beni in gioco – salute, vita e ambiente, ma anche il diritto ad un lavoro dignitoso ma non pregiudizievole della salute di un essere umano – non ammettono mercanteggiamenti’.

A non accettare lo stop della produzione dell’Ilva sono alcuni operai che, come dichiarato dall’Ansa, hanno deciso che faranno lo sciopero della fame e della sete e che intendono proseguire la protesta a oltranza: sono nove operai che sono saliti questa mattina per protesta sulla passerella in cima al camino E312 dell’area agglomerato, a circa 70 metri d’altezza. 

(gc- Ansa)

Questo articolo è stato letto 3 volte.

Chiusura Ilva, Ilva, Ilva Taranto, produzione Ilva, Taranto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net