Veneto, meta d'eccellenza per i cicloturisti

Il Veneto si candida come meta d'eccellenza del cicloturismo, grazie ad una rete di circa 1200 chilometri di piste ciclabili attrezzate

Una meta d'eccellenza per il cicloturismo grazie ad una rete di circa 1200 chilometri di piste ciclabili attrezzate. Stiamo parlando della regione del Veneto, in grado di regalare ai ciclisti dei meravigliosi percorsi appositamente 'attrezzati' per la bici, lungo strade forestali e passi dolomitici.

Nel settore del cicloturismo europeo, secondo l'assessore al turismo del Veneto Marino Finozzi, il Veneto 'è già presente in tutti i cataloghi dei Tour Operator ed è una delle prime mete dei turisti che scendono dalle Alpi seguendo il corso dei fiumi Adige e Brenta.'

Lo stesso assessore al turismo aggiunge inoltre che 'nei prossimi mesi saranno utilizzate risorse significative per realizzare nuove piste ciclabili di lunga percorrenza, completando quei percorsi che intercettano i principali flussi turistici''. Tra questi nuovi tragitti per bici, ci saranno: il 'Lago di Garda - Venezia', una classica del cicloturismo italiano; la pista ciclabile delle spiagge, lungo il litorale veneto; infine la Dolomiti - Venezia, dalle montagne al mare. A queste si aggiungono altre nuove rotte di sicuro interesse come la ciclovia del Brenta e l'ex-ferrovia Treviso - Ostiglia.

Per maggiori informazioni sui percorsi ciclabili, la Regione Veneto mette a disposizione tre nuove brochure, scaricabili dal portale www.veneto.to.

(ml)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER