Le Dolomiti come Milano, arriva la tassa contro lo smog

Condividi questo articolo:

Si pagherà la tassa anti smog anche per accedere nel tratto della provincia di Bolzano sulle Dolomiti. Le Dolomiti come Milano, ed è già scontro sul pedaggio da pagare

Anche sulle Dolomiti si pagherà il pedaggio, a causa dell’eccessivo smog. La provincia autonoma di Bolzano vuole emulare Milano (da qualche giorno appena è entrata in vigore l’area C a traffico limitato) e vuole fissare una tassa di 5 euro per chi accede automunito sul Passo dello Stelvio, sul Pordoi, sul Gardena o sul Sella.

Per esempio, chi vi accede con un camper pagherà 12 euro e 50 centesimi, chi invece transiterà per le Dolomiti con il pullman pagherà 25 euro.E presto l’obbligo di pagamento potrebbe estendersi a tutti i paesi dolomitici.

Sulle Dolomiti quindi, come a Milano, accesso a pagamento solo in alcune fasce orarie. Si potrà accedere liberamente entro le 10.00 mattutine e dopo le 17.00. Il tentativo della Provincia autonoma di Bolzano è quello di contenere l’eccessivo smog, e le eccessive emissioni di CO2 delle auto che accedono liberamente sui passi montuosi. L’intento è quello di valorizzare e proteggere una zona alpina di rara bellezza, riconosciuta anche dall’Unesco patrimonio dell’umanità.

Le entrate previste dal pagamento del pedaggio andranno a finanziare la manutenzione di queste strade di montagna, che solo per lo Stelvio ammontano a 500 mila euro all’anno, il trasporto pubblico sui passi e altre iniziative paesaggistiche e culturali.

Non mancano ovviamente già le proteste. Ai piedi dei passi mancano parcheggi sufficienti ad ospitare le auto dei tanti turisti che in inverno si apprestano a visitare le Dolomiti, mentre commercianti e proprietari di alberghi lamentano una possibile diminuzione di prenotazioni, con conseguente danneggiamento dell’attività lavorativa.

 

(GC) 

Questo articolo è stato letto 4 volte.

5 euro di pedaggio per acceder sulle Dolomiti, area C Milano, Bolzano, Dolomiti, pedaggio Dolomiti, tassa contro smog su Dolomiti, tassa sulle Dolomiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net