Le tartarughe tornano a Mumbai

Piccoli di tartaruga avvistati sulle spiagge di Mumbai per la prima volta in 20 anni, grazie alla grande pulizia avvenuta

WhatsApp Share

In alcuni punti della spiaggia indiana di Versova, a Mumbai, plastica e immondizia arrivavano a fare cumuli alti più di un metro: per questo, nel 2015, l'avvocato locale Afroz Shah lanciò quello che le Nazioni Unite hanno descritto come il «più grande progetto di pulizia di una spiaggia» al mondo. Un progetto che ha funzionato, visto che a distanza di un paio di anni – e dopo almeno 20 anni che non si vedevano da quelle parti – sono stati avvistati dei piccoli di tartaruga bastarda olivacea.

A quanto riferito dai giornali, circa 80/90 esemplari di tartarughe si sono recentemente spostati verso il mare, passando dalla spiaggia di Versova, sorvegliati da volontari che dormivano in mezzo alla sabbia per proteggere le tartarughine da rapaci o altri animali, tipo cani, che avrebbero potuto attaccarle. La International Union for Conservation of Nature, tra l'altro, ha classificato questa specie come vulnerabile, quindi è davvero molto importante che dopo quasi due decenni sia ricomparsa in un luogo da cui era sparita.

Sicuramente, parte del merito di quanto accaduto è di Afroz Shah, che ha guidato i volontari che si sono occupati di ripulire le 5.000 tonnellate di rifiuti che erano sulla spiaggia di Versova per più di due anni. Ha cominciato da solo, ma piano piano si sono unite a lui sempre più persone fino a che il progetto non è fiorito in un movimento nazionale.

Uno sforzo straordinario che dovrebbe essere di esempio e di ispirazione per molti altri luoghi che presentano problematiche simili – basta guardare i piccoli di tartaruga sulla sabbia pulita per sentirsi spinti ad agire.