ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Violenza su donne: Sbrollini (Iv), 'ddl strategico per vittime'-Innovazione, Sinergy flow vincitore assoluto del Pni 2021-Parma: ex sindaco Vignali, 'assolto dopo 10 anni, amarezza ma passione per politica resta'-Parma: ex sindaco Vignali, 'assolto dopo 10 anni, amarezza ma passione per politica resta' (2)-**Tv: Feltri, 'capisco Mentana su no vax, ma non si può impedire a gente di dire anche sciocchezze'**-Manovra: Gelmini, 'su contributo solidarietà no divisioni ma soluzione condivisa'-Quirinale: Castagnetti, 'non si modifica Costituzione per risolvere problema politico'-Manovra: Iv, 'bene Draghi, momento di dare soldi, non di prenderli'-Ita: Casu (Pd), 'basta disservizi, interrogazione a ministro Infrastrutture'-Violenza su donne: Malpezzi, 'bene ddl governo, ora politica dia seguito'-Manovra: Scotto, 'Iv in combutta con destra contro contributo solidarietà, ora basta'-**Scienziati: è morto Luciano Caglioti, luminare della chimica**-Porti Nord Adriatico firmano dichiarazione per politiche comuni sostenibilità e digitalizzazione-Violenza su donne: Draghi in prima fila conferenza ministre, 'no foto, momento vostro'-Porti, Di Blasio: "Soddisfatti per accordo Nord Adriatico"-**Manovra: salta contributo solidarietà ma in Cdm spuntano altri 300 mln per caro bollette**-"Materiale legno da costruzione più che raddoppiato in 6 mesi"-Edilizia, Marchetti (Assolegno): "Settore del legno ha tenuto anche con la pandemia"-"Un decalogo per certificare la filiera del legno"-Manovra: Iv, 'emendamenti anti inflazione e contro caro prezzi'

E’ la citta’ il posto peggiore per vivere

Condividi questo articolo:

Il posto peggiore in cui vivere e’ la citta’: troppo smog, troppo poco sole e diffidenza verso l’altro ci fanno ammalare

Il posto peggiore in cui vivere sembra esser la città, regno dello smog, delle cattive abitudini, della frenesia e della cattiva alimentazione. A dirlo sono diversi studi, condotti in diverse Università del mondo -Università di Granada, Ohio State University, Institute of Psychiatry di Londra, Illinois University. Le ricerche dimostrano che vivere in città tra palazzi e cemento riserva  brutte sorprese per la salute: diabete, problemi di vista, guai alla retina, schizofrenia, depressione, sindrome da iperattività e deficit d’attenzione sono le cose più normali che possono capitare, soprattutto ai  bambini che sono quelli maggiormente esposti a questa serie di problemi.

La causa di queste malattie e del fatto, quindi, che la città sia il posto peggiore in cui vivere è soprattutto lo smog. Nelle grandi città, nelle metropoli in particolar modo, la presenza di polveri sottili nell’aria supera sempre e di gran lunga, i limiti consentiti. Auto, mezzi pubblici ma anche industrie e impianti di riscaldamento immettono nell’atmosfera una quantità notevoli di fumi, polveri sottili e tanti altri inquinanti che sono tra i  maggiori responsabili degli acciacchi appena citati.

Responsabile della cattiva vita in città è anche la  scarsa esposizione alla luce, causa principale dei danni alla retina. Ma anche il vivere con diffidenza e sulla difensiva, cosa tipica del vivere in città, è una delle principali cause della depressione e dello stress.

Fino al secolo scorso, solo il 14% della popolazione mondiale viveva nelle città, mentre oggi si arriva al 50% e, secondo le stime dell’Onu, nel giro di 40 anni, si arriverà al 70%. Se la qualità della vita in città non migliora allora la salute dei cittadini ne pagherà le conseguenze.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 40 volte.

città, inquinamento, smog, vivere in città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net