ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Sanremo: Irama più citato sui media fra i cantanti, ma la sorpresa è Orietta Berti (2)-**Pd: si chiude era Zingaretti, segretario o reggente grandi manovre in corso'**-**Pd: si chiude era Zingaretti, segretario o reggente grandi manovre in corso'** (3)-Covid: Giani, 'Contagi si stabilizzano, reggere ancora un mese di restrizioni'-Tim: depositata lista Cdp per rinnovo collegio sindacale-Covid non fa girare più l'industria della giostra, per costruttori solo disperazione-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos (2)-Gregoretti: Salvini in aula, 'ho fatto il mio dovere, ora Draghi controlli i confini'/Adnkronos (3)-Pd: Marcucci, 'M5s interlocutore ma fino a alleanza strategica ce ne corre'-**Dazi: Le Maire, 'usciamo finalmente da guerra commerciale Usa-Ue, ora accordo definitivo'**-Turismo, ecco come fare revenue management nell'extralberghiero-Il tatuatore Marco Manzo: "Nel Lazio legge mette in sicurezza intero settore"-Pd: Marcucci, 'da Zingaretti non una mossa del cavallo, Assemblea troverà soluzioni'-Pd: Miccoli a Bonaccini, 'stop polemiche interne? Poteva dirlo a Nardella...'-Covid, Istituto Maugeri Pavia: "Aumentano disturbi del sonno"-Usa-Ue: Biden sente von der Leyen, 'impegno a rivitalizzare partnership'-Gb: Meghan, 'liberatorio poter accettare richiesta intervista Oprah e tornare a dire di sì'-Gemelli Molise, il 9 marzo incontro su prevenzione e diagnosi precoce dei tumori femminili-**Covid: in Dpcm nomina Figliuolo nero su bianco possibilità disporre Forze armate**

E’ la citta’ il posto peggiore per vivere

Condividi questo articolo:

Il posto peggiore in cui vivere e’ la citta’: troppo smog, troppo poco sole e diffidenza verso l’altro ci fanno ammalare

Il posto peggiore in cui vivere sembra esser la città, regno dello smog, delle cattive abitudini, della frenesia e della cattiva alimentazione. A dirlo sono diversi studi, condotti in diverse Università del mondo -Università di Granada, Ohio State University, Institute of Psychiatry di Londra, Illinois University. Le ricerche dimostrano che vivere in città tra palazzi e cemento riserva  brutte sorprese per la salute: diabete, problemi di vista, guai alla retina, schizofrenia, depressione, sindrome da iperattività e deficit d’attenzione sono le cose più normali che possono capitare, soprattutto ai  bambini che sono quelli maggiormente esposti a questa serie di problemi.

La causa di queste malattie e del fatto, quindi, che la città sia il posto peggiore in cui vivere è soprattutto lo smog. Nelle grandi città, nelle metropoli in particolar modo, la presenza di polveri sottili nell’aria supera sempre e di gran lunga, i limiti consentiti. Auto, mezzi pubblici ma anche industrie e impianti di riscaldamento immettono nell’atmosfera una quantità notevoli di fumi, polveri sottili e tanti altri inquinanti che sono tra i  maggiori responsabili degli acciacchi appena citati.

Responsabile della cattiva vita in città è anche la  scarsa esposizione alla luce, causa principale dei danni alla retina. Ma anche il vivere con diffidenza e sulla difensiva, cosa tipica del vivere in città, è una delle principali cause della depressione e dello stress.

Fino al secolo scorso, solo il 14% della popolazione mondiale viveva nelle città, mentre oggi si arriva al 50% e, secondo le stime dell’Onu, nel giro di 40 anni, si arriverà al 70%. Se la qualità della vita in città non migliora allora la salute dei cittadini ne pagherà le conseguenze.

(gc) 

Questo articolo è stato letto 5 volte.

città, inquinamento, smog, vivere in città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net