Un ‘treno’ a 1100 Km/h, per raggiungere posti lontani in poco tempo

Hyperloop vuole essere il quinto mezzo di trasporto, dopo treni, aerei, automobili e navi: viaggera’ a 1100 km/h, sconvolgendo le distanze e i tempi

 

I treni del futuro potrebbero viaggiare a 1100km/h. Almeno questo è l’obiettivo che si pone Elon Musk, il confondatore di Tesla, che si propone di realizzare un treno che porta da San Francisco a Los Angeles in soli 30 minuti. Il progetto del treno si chiama Hyperloop e in realtà non sarà un treno, ma un ‘quinto mezzo di trasporto’ destinato ad aggiungersi a treni, aerei, automobili e navi.

Hyperloop, il quinto mezzo di trasporto, andrà a sconvolgere distanze e tempi. L’idea, come ha sostenuto Elon Musk, è nata in seguito alla presentazione in California gli è venuta a seguito della presentazione in California del progetto di linea veloce San Francisco-Los Angeles per un costo di 68 miliardi di dollari, destinato ad essere completato nel 2028. Secondo il co-fondatore di Tesla, una linea veloce che percorrerebbe il tragitto a 200 km orari sarebbe un fallimento: serve qualcosa che sia veramente veloce.

Ed ecco che nasce l’idea dell’Hyperloop, che viaggerà a 1100 Km/h e farà lo stesso tragitto in soli 30 minuti. Il progetto costerà 6 miliardi e i biglietti saranno venduti ad un prezzo inferiore dei biglietti aerei e dei trenu tradizionali. Hyperloop, secondo il suo ideatore, dovrebbe essere un ‘sistema che non può rompersi, è immune al clima, va 2 o 3 volte più veloce del treno-proiettile, ha una velocità circa doppia a quella di un aereo commerciale e costa meno di qualsiasi altro sistema di trasporto perché l’energia di cui ha bisogno ha un prezzo assai basso, basti pensare che montandogli dei pannelli solari sopra si può generare più energia di quella di cui ha bisogno. E vi sarà anche il modo per immagazzinare elettricità per farlo funzionare 24 ore al giorno, 7 giorni a settimana’

Il progetto prevede la realizzazione di un ‘tubo’ che contiene l’Hyperloop, che si muoverà, in superficie o sottoterra, non su rotaie ma su ‘barre’ con ‘un livello di frizione molto basso ma non senza frizione’. 

(gc)

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER