Una foglia artificiale per creare medicine

Gli scienziati hanno creato un dispositivo solare che ha l'aspetto di una foglia e l'obiettivo di produrre farmaci in maniera sostenibile

Alcuni scienziati nei Paesi Bassi hanno sviluppato un reattore solare curiosamente simile a una foglia, che non si limita ad avere l'aspetto di una foglia ma ne copia anche il funzionamento. Infatti, mettendo sostanze chimiche nei microcanali della foglia artificiale (che assomigliano alle vene di una foglia reale) ed esponendola alla luce solare, si genera una reazione chimica, che riesce a creare delle medicine.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Angewandte, spiega come, grazie a questa innovazione, si potrebbe essere in grado di produrre medicinali a basso costo ovunque, visto che si sfrutterebbe la luce solare e visto che il reattore può essere facilmente ridimensionato e utilizzato per una grande gamma di reazioni chimiche, possibili in condizioni climatiche variabili. 

I canali ultrasottili delle foglie sono fatti in plexiglas, un materiale economico e facile da produrre che ha anche un ottimo indice di rifrazione, ha spiegato Timothy Noël, capo ricercatore del team, sul sito web della Eindhoven University of Technology. Ed è anche grazie a questo che gli scienziati sono riusciti a far sì che il reattore producesse effettivamente due tipi di medicinali, l'artemisinina antimalarica e l'ascaridolo (un antiparassitario), mostrando in questo modo che questa tecnologia sembra pronta per l'uso: Noël si dice convinto che dovrebbero essere in grado di eseguire una sperimentazione commerciale di questa tecnologia entro un anno.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER