Dagli Usa l'ufficio eco e portatile

Lavorate da casa, ma non disponete di uno spazio per concentrarvi? Oppure, siete un’azienda che vuole rimodernare i propri uffici? Dagli USA arriva la postazione ecologica e portatile

 

Negli Stati Uniti, una società di Oakland, ha avuto l’idea di creare un ufficio totalmente ecosostenibile e portatile. Un box in betulla, teak marino e mogano di 8,54 metri quadri, che prevede l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia grazie al tetto che è ricoperto di pannelli solari.

 

La sua caratteristica più significativa è l’estrema flessibilità di impiego, visto che può essere trasportato e collegato a qualunque presa di corrente. Inoltre, è dotato di un ottimo sistema di isolamento termico e ha un design tutto particolare, essendo stato concepito come una struttura animata da un movimento curvilineo: una forma appositamente studiata dagli architetti per alleggerire la stessa idea di spazio di lavoro. “Le curve che caratterizzano questa costruzione nascono dalla voglia di tirare via le persone dalle linee rette che caratterizzano ed irrigidiscono le tipiche postazioni di lavoro o i capannoni. Rasserenano la mente e fanno sembrare tutto più arioso e grande”, hanno commentato i progettisti.

 

Anche le scelte di arredo sottolineano la chiara volontà di semplificare al massimo l’organizzazione degli spazi interni: armadi a muro e un letto futon estraibile, ottimo per concedersi qualche momento di riposo durante le pause lavorative. Insomma, una soluzione ottimale per chi lavora da casa e non dispone di spazio sufficiente per potersi concentrare, ma anche per le aziende, per rendere la vita produttiva dei propri impiegati più “leggera” ed ecosostenibile.

 

(Flavia Dondolini)