Case ecologiche. In Giappone le fanno di polistirolo

Il polistirolo non servirà più solo per confezionare oggetti delicati. Si prepara a diventare la prossima frontiera della bio-architettura, ed in Giappone lo sperimentano per primi con una schiera di case a fungo. Un materiale economico, veloce, riciclabile, ma soprattutto antisismico

Non è frutto della fantasia come la casa di marzapane della favola di Hänsel e Gretel, anche se la ricorda vagamente. La casa di polistirolo esiste ed è una delle ultime trovate della bioarchitettura. Il polistirene espanso, meglio noto come polistirolo, è un materiale riciclabile, dal peso ridotto, abbastanza economico, facilmente trasportabile e assemblabile, con elevate proprietà termoisolanti. Resistente al fuoco, agli stimoli e alle sollecitazioni ambientali. Tutte caratteristiche che ne fanno un’alternativa valida ai tradizionali materiali da costruzione, soprattutto in luoghi ad alto rischio sismico. Proprio per questo, infatti, i primi prototipi sono nati in Giappone. Si tratta di un gruppo di case a fungo costruite dalla società International Dome House Inc. Una sorta di igloo di circa 7 metri di diametro, con uno spazio interno di 40mq. I moduli prefabbricati possono essere assemblati a piacere, con estensione e forme diverse. Le pareti hanno uno spessore di 20 cm, mentre gli interni possono essere suddivisi, soppalcati e arredati secondo il proprio gusto e le proprie esigenze. Il costo si aggira tra i 20 mila e i 30 mila euro e basta una sola settimana di lavoro, impiegando 3 o 4 persone, per assemblare il tutto. Tuttavia, il polistirolo per l’edilizia non è una vera e propria novità e non bisogna aspettare l’arrivo dei giapponesi per impiegarlo. Anche in Italia, infatti, è utilizzato per l’isolamento termico dei muri perimetrali delle strutture in cemento armato. Esso viene posto in opera solitamente sotto forma di lastre molto ampie, senza l’impiego di collanti particolari, visto che è sufficiente appoggiarlo alla parete o incastrarlo nella camera d’aria del tompagno (muro di chiusura). Maggiore è la densità dei pannelli è migliore sarà il suo potere isolante. I costi di un isolamento con polistirolo espanso possono variare a dipendenza della tipologia usata, della sua densità e dello spessore delle lastre (in genere da 3cm): ma il confronto con altre soluzioni, considerando soprattutto i tempi di attuazione, lo vede certamente tra i più convenienti e sostenibili materiali isolanti.

(Fla Do)