Nei saloni di bellezza fioriscono i prodotti naturali

Prodotti derivati dalla botanica, tecniche di coltivazione e di produzione a basso impatto ambientale. Sono alcuni dei segreti del successo delle linee dedicate alla cosmesi ed alla cura della persona naturali. Ormai un must nei saloni di bellezza.

Le potenzialità delle erbe, fiori ed essenze vegetali sono infinite. Se a questo si aggiunge un’accurata produzione dei prodotti, la scelta è fatta ed è tutta eco.

Soprattutto quando si tratta di cosmesi, spesso le scelte naturali sono anche le migliori. E sono tante le aziende che hanno deciso di presentarsi sul mercato con una gamma di prodotti bio e sostenibili.

Fondamentali sono la scelta delle migliori materie prima ma anche di tutto il ciclo del processo produttivo e il riciclo.

Alcune aziende poi fanno scuola, come Aveda, che nel 2000 ha incentivato i suoi soci ad aumentare i contenuti di materiali di riciclo post-consumo nelle loro bottiglie fino a raggiungere l’80%. Il contatto diretto con i coltivatore garantisce il rispetto dei terreni e le tradizioni culturali locali. L’energia utilizzata nella loro fabbrica è 100% eolica. L’uso di etichette e di foglietti illustrativi è ridotto al minimo e i vetri dei contenitori sono riciclati. I principi dell’azienda sono la fabbricazione di cosmetici con disegno avanzato, l’amministrazione sostenibile e il riutilizzazione dei materiali. Nel 2009, Aveda ha ricevuto il certificato di sostenibilità Cradle to Cradle (C2C) contro gli sprechi nel processo produttivo per sette dei suoi prodotti.

Questo “bollino” che garantisce il rispetto verso gli equilibri medioambientali è consegnato dalla consultoria di C2C McDonough Braungart Design Chemistry. I prodotti di bellezza ad alto rendimento e di derivazione botanica stanno rapidamento diventando per i saloni di bellezza, per i loro clienti ma soprattutto per il nostro pianeta. I cataloghi e le offerte sono sempre più vari: dai prodotti per la cura dei capelli, delle pelle e per il make-up. Una sfida che paga, già che nel 1999, durante la Campagna del Mese della Terra, Aveda è riuscita a raccogliere più di 8 milioni di dollari per le cause ambientali. Ma sopratutto hanno fatto crescere la coscienza ambientale dei consumatori. (Gfc)

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER