Cos'è la nutraceutica? La Toscana ci fornisce dei gustosi esempi

Una ricerca svela le proprietà di alcuni prodotti nutraceutici toscani

WhatsApp Share

Cos'è la nutraceutica? Nutraceutica deriva dall'unione di 'nutrizione' e 'farmaceutica'; è una realtà medico-scientifica in espansione che vuole porre l'attenzione sul ruolo degli alimenti nella salute delle persone. L'alimentazione sarebbe quindi fondamentale per prevenire i nostri problemi di salute.

Curarsi mangiando potrebbe essere, in estrema sintesi, lo slogan della disciplina. In Toscana, un progetto di ricerca dell’Università di Siena, della Scuola Superiore di Sant’Anna e della Fondazione Toscana G.Monasterio ha rivelato le proprietà dei prodotti agroalimentari locali.

Tra i protagonisti nella nutraceutica in Toscana troviamo la Birra della Val d’Orcia, le bacche d’Uva di Sangiovese e il Pane Toscano. Questi prodotti hanno proprietà che possono prevenire osteoporosi, malattie degenerative e cardiache

Birra della Val d'Orcia contro l'osteoporosi

La birra della Val d'Orcia è stata oggetto di studio del dipartimento di Biotecnologie, Chimica e Farmacia dell’Università di Siena. I risultati hanno evidenziato come questa bevanda garantisca la presenza del Silicio nella dieta. Tecnicamente la birra della val d'Orcia è una grande fonte di acido ortosilicico e, quindi, riveste un ruolo preventivo/terapeutico per patologie osteoarticolari: osteoartrosi, osteoporosi e l’Alzheimer.

Uva Sangiovese per prevenire scompenso cardiaco

Uno studio ha messo in luce le proprietà cardioprotettive del succo d’uva derivato da bacche d’uva di Sangiovese. Le bacche di Sangiovese sono ricche di microRNA anti-apoptotici, che aiutano a prevenire lo scompenso cardiaco cronico in chi ha già subito un infarto. 

Pane Toscano per prevenire insufficienza cardiaca cronica

Il Pane Toscano è utile per la prevenzione dell’insufficienza cardiaca cronica. Questo grazie alle proprietà cardioprotettive di una nuova farina, derivata da genotipi antichi di frumento tenero, che sono ricchi di acido alfa-lipoico e biofortificati con Fe e Zn. Grazie a questo pane toscano si può prevenire lo scompenso cardiaco post-infarto. 

Carote viola: ottimo esempio di nutraceutica

Tra i prodotti nutraceutici, anche se non tipicamente toscani, abbiamo parlato anche delle carote viola: presentano le stesse caratteristiche della delle rape rosse e vengono usate sia per le centrifughe che come anche colorante naturale. Le carote viola, con la polpa scura, sono ricche di polifenoli e ci difendono contro il cancro, i raggi UV, gli additivi chimici e gli agenti inquinanti. 

a.po