ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Al bar di Porto Empedocle : "Non siamo razzisti ma basta sbarchi, brutta immagine città"-**Migranti: bar di Porto Empedocle, 'non siamo razzisti basta sbarchi, brutta immagine città'** (2)-Migranti: Sos Mediterranee, 'su Ocean Viking gioia ma anche tensione per attesa sbarco'-Fase 3, Fanuzzi (Italiaonline): "Video strategy su misura per ripartenza business pmi"-Migranti: assessore Sicilia, 'ong se ne facciano una ragione, sbarco solo dopo esito tampone'-Fase 3, Fanuzzi (Italiaonline): "Video strategy su misura per ripartenza business pmi"-L'asteroide Morricone tra Marte e Giove-Migranti: i 169 naufraghi sulla nave quarantena andranno a Crotone-Da 'Il mondo' a 'Sapore di mare', il sound degli anni '60 targato Morricone-Sindaca Porto Empedocle (M5S): "Radical chic al Governo, ministri vengano qui a vedere"-Migranti: sindaca Porto Empedocle (M5S), 'radical chic al governo, ministri vengano qui' (2)-Migranti: sindaca Porto Empedocle (M5S), 'radical chic al governo, ministri vengano qui' (3)-Migranti: sindaca Porto Empedocle (M5S), 'radical chic al governo, ministri vengano qui' (4)-Migranti: fonti, 'Porto Empedocle non è stato assegnato come porto sicuro'-Pubblica amministrazione, più pensionati che dipendenti nel 2021-Coronavirus: nel mantovano +17 casi (2)-Coronavirus: Gallera, 'nel mantovano con 1.500 tamponi soffocati 6 focolai'-Senza filtri: cosa sta succedendo con il COVID19 negli USA-Fase 3: a fine settembre la Milano Design City per 'rilanciare la città'-Coronavirus: nel mantovano +17 casi

Il corpo ci racconta. Anche quando non lo sappiamo

Condividi questo articolo:

Cosa si nasconde dietro un modo di sedersi, di camminare, di gesticolare? Quando giocherelliamo con l’orologio, ci sfioriamo di continuo il naso, tormentiamo i capelli non siamo solamente tesi o emozionati: con il corpo stiamo raccontando qualcosa di noi, di molto personale

Per Vittorio Caprioglio di Riza l’espressione del nostro volto, le movenze delle mani, il modo che abbiamo di camminare e di muoverci raccontano a noi stessi e agli altri chi siamo.

I diversi distretti corporei raccontano ognuno un pezzetto della nostra storia. Secondo Alexander Lowen, il fondatore della Bioenergetica, asserisce in un modo di camminare, sedersi, gesticolare è riassunta tutta una vita. Pur tentando continuamente di nascondere a noi stessi e agli altri ciò che sentiamo, il nostro corpo è decisamente più sincero e spesso contraddice le parole ’di copertura’, raccontando la verità anche quando vogliamo mentire.

Braccia e gambe incrociate formano un nodo difficile da sciogliere. Una donna seduta in tale posizione, anche se sorridente, non è minimamente disponibile nei confronti del suo interlocutore: sta difendendo il petto (sede del mondo dell’affettività) e il bacino (sede del mondo istintuale e della sessualità).

Quando una donna si accarezza la collana ha piacere a stabilire un rapporto più profondo con chi gli è di fronte; se poi la muove attorno al collo sta lanciando un chiaro segno di attrazione.

Se invece all’improvviso raccoglie i capelli a crocchia, il messaggio è di chiusura, senza speranze. I capelli infatti, concentrato di femminilità, nella loro forma allungata sono sinonimo di filo capace di legarsi all’interlocutore sino a “catturarlo” in una ragnatela seducente e inestricabile; quando la disponibilità a intrecciare un legame viene meno, questi “ami” lanciati vengono prontamente ritratti e raccolti.

L’uomo che si tocca la cravatta in presenza di una donna rivela il desiderio di focalizzare la sua attenzione su di se e di lanciarle un messaggio che si sposta da un piano più neutro a uno più strettamente emotivo. In questa visione anche il colore, la foggia, la grandezza della cravatta connotano il vissuto che l’uomo ha di se e della disponibilità a “mettersi in gioco”.

Mettere le mani in tasca durante una conversazione tradisce un certo grado d’imbarazzo: è come se l’interlocutore non sapesse proprio “dove mettere le mani”.

Mettere le mani dietro la testa esprime sicurezza. Chi assume questo atteggiamento testimonia grande tranquillità e disinvoltura nel relazionarsi all’altro o al gruppo.

Quando nell’ambito di una discussione o prima di un intervento in pubblico qualcuno si passa distrattamente la mano tra i capelli, sta cercando di mettere ordine tra le sue idee prima di esporle.

Il corpo non mente dunque: spesso non ce ne rendiamo conto, o forse crediamo di controllarci perfettamente, eppure la  nostra gestualità invia dei messaggi davvero inequivocabili. Sarebbe sufficiente imparare a “leggere tra le righe” i gesti dei nostri interlocutori per riuscire a scoprire voglie inconfessabili o antipatie viscerali, prima ancora che loro stessi ne siano consapevoli!

 

(Pietro Vicenti)

Questo articolo è stato letto 7 volte.

bioenergetica, corpo, linguaggio, sessualit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net