Alla scoperta del cervello, anche in rosa

'Neurologie a porte aperte' ogni anno attira l'atteznione del pubblico per conoscere meglio le strutture ospedaliere che operano in questo settore. Quest'anno la settimana neurologica si tinge di rosa e dedica particolare attenzine alle donne, che, si scopre, in percentuale soffrono di più di cefalee e di emicranie

Un’iniziativa che durerà fino al 20 marzo e che si svolge nell’ambito della Sedicesima edizione della Settimana mondiale del Cervello, "Neurologie a porte aperte" annualmente attira l’attenzione della pubblica opinione rispetto alla ricerca sul cervello. In cosa consiste questa settimana? Nell’apertura delle strutture ospedaliere che forniscono informazioni sull’attività neuorologica  e che consente anche di visitare i reparti e i laboratori che sono dedicati a questa branca della medicina. Quest’anno inoltre c’è stata un’attenzione particolare sulla popolazione femminile. Le donne che soffrono di emicrania e cefalee sono di più rispetto agli uomini, infatti le donne oscillano tra l’11 e il 25% e gli uomini tra il 4 il 9,5%.

Per info, www.neuro.it

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER