L'obesità provoca depressione

Il peso incide sulla mente, anche in assenza di altri problemi di salute

I risultati inquietanti - ma non sorprendenti – di un recente studio forniscono una prova ancora più evidente del fatto che l'obesità causi depressione, anche in assenza di altri problemi di salute. Questi risultati sono stati pubblicati sull'International Journal of Epidemiology e mettono in evidenza i rischi fisici e mentali associati al peso.

I ricercatori dell'Università del South Australia e dell'Università di Exeter nel Regno Unito hanno esaminato i dati della Biobanca britannica di oltre 48.000 persone e li hanno confrontati con un gruppo di controllo di oltre 290.000 persone nate tra il 1939 e il 1971.

Questi sono stati incrociati ai dati ospedalieri e alle autovalutazioni per determinare chi soffrisse di depressione.

Elina Hypponen, co-autrice dello studio, ha adottato un approccio genomico alla ricerca, spiegando che il team separava la componente psicologica dell'obesità, o coloro che avevano un indice di massa corporea (BMI) di 30 kg / m2 e oltre) da l'impatto dei problemi di salute legati all'obesità.

Le analisi statistiche hanno rivelato che le persone obese avevano una maggiore probabilità di soffrire di depressione clinica. Le donne era, in particolare, più vulnerabili. Non solo, gli uomini estremamente magri erano più inclini alla depressione di quelli con peso normale o delle donne magre. Quale potrebbe essere una soluzione? Mangiare bene, il giusto e fare tante passeggiate.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER