Un milione di euro dalla Commissione europea per l’utilizzo di energie rinnovabili negli ospedali

Low Carbon Hospital: un premio per gli ospedali che installano un nuovo sistema combinato di calore ed energia sfruttando le rinnovabili

In Europa, l'integrazione e l'uso di energie rinnovabili negli edifici per la produzione di calore e di elettricità incontrano ancora problemi tecnologici irrisolti legati alla sicurezza e all'affidabilità dell'approvvigionamento energetico e dei relativi costi. Ciò è dovuto alla natura intermittente di alcune fonti di energia rinnovabili, come il solare o il vento.

Dal punto di vista dell’affidabilità e dell’approvvigionamento energetico ci sono margini di miglioramento, soprattutto in contesti in cui la sicurezza è essenziale, come gli ospedali.

Riuscire ad installare apparecchiature integrate nell'ecosistema di un ospedale non solo può garantire la sicurezza dell'approvvigionamento energetico, ma può anche sensibilizzare l'opinione pubblica sull'integrazione delle energie rinnovabili nella vita quotidiana. Per questo la Commissione europea ha presentato il premio “Low carbon hospital”: 1 milione di euro per l’utilizzo di energie rinnovabili negli ospedali.

Il premio indurrà soluzioni innovative di energia rinnovabile che integrano diverse tecnologie in un unico sistema energetico. L'installazione di tale tipo di apparecchiature integrate nell'ecosistema di un ospedale non solo garantirà la sicurezza dell'approvvigionamento energetico, ma anche sensibilizzare l'opinione pubblica sulle energie rinnovabili. Inoltre, il premio mira a mobilitare e migliorare gli investimenti privati e pubblici per la replica di soluzioni analoghe in Europa e nel mondo. Il termine ultimo per la partecipazione è il 3 aprile 2019.



 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER