Strage di elefanti in Gabon: 25mila esemplare uccisi in 10 anni

I bracconieri hanno sterminato l’80% della popolazione

Prosegue l’attività di bracconaggio in Africa: nel Gabon gli elefanti sono stati decimati. In soli 10 anni è stato ucciso l’80% degli esemplari presenti nel presenti nel parco nazionale di Minkébé. A lanciare l’allarme è la Duke University.

I bracconieri, che hanno ormai abbattuto 25mila elefanti, vengono dal Camerun. Secondo i ricercatori: "Visto che la metà dei circa 100mila elefanti presenti nelle foreste dell'Africa Centrale si trova in Gabon, la perdita di 25mila esemplari in questo santuario è una battuta d'arresto considerevole nella conservazione. La specie è a rischio estinzione se i governi e le agenzie di protezione non intervengono".

Gli sforzi fatti dal paese africano, pur considerati “lodevoli” non sono stati sufficienti a proteggere gli elefanti. Come ricordano gli studiosi della Duke University, "servono aree protette internazionali e un'applicazione della legge coordinata a livello internazionale per perseguire chi commette reati in un altro Stato”. Inoltre, concludono "la comunità internazionale deve fare pressione sui Paesi in cui ancora non è vietato il commercio d'avorio".

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER