Frutta e verdura d’autunno: le nove scelte immancabili

Scegliamo i prodotti di stagione, così spendiamo meno e rispettiamo l'ambiente. Ecco il meglio dell'autunno

Ogni stagione ha una meravigliosa varietà di frutta e verdura da offrirci. Anche l’autunno può regalarci delle sorprese. 

Se coltiviamo il nostro orto ecco ciò che possiamo piantare ora. Se invece vogliamo rifornirci al mercato preferiamo la frutta di stagione, è una scelta amica dell’ambiente. Un prodotto fuori stagione o viene coltivato in serra o proviene da paesi molto distanti dal nostro. In entrambi casi è forte l’impatto sull'ambiente (con un aumento del consumo di benzina e di produzione di CO2) e sul nostro portafoglio (costi maggiori per il trasporto che si traducono in costi maggiori del prodotto).

Pere. Tipica dell’Emilia, la pera Abate Fetel è caratterizzata da una buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso e da una polpa bianca molto succosa e aromatica. Oltre al suo gusto delizioso la pera Abate Fetel vanta anche un alto contenuto di fibre per favorire la digestione, e una buona dose di vitamina C, utile a rafforzare le difese immunitarie per far fronte ai mesi più freddi.

Radicchio. Da quello di Verona, spesso usato nei risotti, a quello di Treviso, ottimo alla griglia, il radicchio è immancabile nelle diete autunnali. È ricco di minerali e antiossidanti ed è noto per le sue proprietà depurative.

Susina nera. Continua fino a fine dicembre la stagione della susina nera, coltivata in Lazio e in Emilia. Le susine sono ricche di vitamina A, prezioso nutriente che si occupa della protezione della pelle, e di fibre, utili a regolare le attività intestinali. Ottime al naturale, ma anche cotte e servite in abbinamento agli arrosti.

Carota. Disponibile tutto l’anno, in autunno la carota diventa il componente ideale per la preparazione di vellutate e zuppe. Il gusto dolce di questo ortaggio lo rende adatto anche come ingrediente di ottimi dessert.

Melagrana. Ottobre e novembre sono i mesi della melagrana, un frutto dalle incredibili virtù. Ricca di vitamine A, C e del gruppo B, ci aiuta a prevenire i malanni di stagione; l’elevato contenuto di flavonoidi contrasta i radicali liberi e ritarda l’invecchiamento. Può essere consumata in succo o in grani, in aggiunta a yogurt, macedonie di frutta o insalate.

Clementini. Dolci, facili da sbucciare e privi di semi, questi agrumi sono particolarmente graditi dai consumatori.

Fichi d’India. Frutto simbolo dell’eccellenza siciliana, i fichi d’India possono essere gustati a crudo o utilizzati per produrre marmellate, bevande e sciroppi.