Un forte NO ai pesticidi dannosi

Anche il Canada si sta muovendo per vietare l'uso dei prodotti chimici che uccidono le api

Gli ambientalisti hanno ottenuto una vittoria in Canada, assicurando per il paese delle restrizioni su due pesticidi che sono noti per minacciare le api e gli insetti acquatici. L'agenzia governativa che si occupa della regolamentazione nella gestione dei parassiti ha accettato di imporre dei vincoli a questi prodotti chimici usati nell'agricoltura, annunciandone un graduale abbandono nei prossimi anni.

Si tratta del Thiamethoxam, prodotto dalla Syngenta, e del Clothianidin, prodotto dalla Bayer: pesticidi che rientrano nella categoria dei neonicotinoidi e che vengono utilizzati per proteggere colture come mais, soia e colza dai possibili danni che gli possono essere causati dagli insetti.

Negli ultimi anni ci sono stati molti studi che esaminavano il legame tra i neonicotinoidi e il declino delle popolazioni di api e, a questi, si sono aggiunti studi che rivelavano come questi prodotti contaminassero anche gli ambienti marini e quindi gli insetti acquatici – entrambe problematiche che si allargano facilmente agli altri animali, visto che il ruolo degli insetti nelle catene alimentari è di essere fonti alimentati sia per i pesci che per gli uccelli.

Anche un altro composto, l'Imidacloprid, anch'esso prodotto da Bayer, verrà esaminato in Canada entro la fine dell'anno e, in definitiva, il divieto affronterà un periodo di consultazione di 90 giorni e il verdetto non sarà annunciato fino alla fine del 2019. Staremo a vedere.
L'Unione Europea, intanto, ha vietato l'uso all'aperto dei neonicotinoidi ad aprile.