Alghe VS Carbonio

Portato a conclusione un prototipo di bioreattore che cattura tanto carbonio quanto 4.000 metri quadrati di foresta

La società di sviluppo Hypergiant Industries ha utilizzato i suoi sistemi di intelligenza artificiale per sviluppare e realizzare il suo prototipo di reattore, l'Eos Bioreactor, di cui è stata recentemente annunciata l'esistenza. Si tratta di una scatola di poco meno di 6 metri quadrati, contenente alghe. La startup dice che questo reattore può aspirare dall'atmosfera un quantitativo di anidride carbonica simile a quello catturato da un acro di foresta (ovvero da più di 4.000 metri quadrati di terreno), visto che assorbe tanto carbonio quanto 400 alberi

Potenzialmente, questo reattore potrebbe dare alle città molto inquinate – e non solo – una nuova arma nella lotta contro i catastrofici cambiamenti climatici. È da un po', infatti, che sappiamo quanto tecnologia di cattura del carbonio sia una parte cruciale della nostra lotta contro i cambiamenti climatici, anche se nessuno ha ancora capito come costruire un sistema su larga scala, che possa essere essere pratico.

Questi bioreattori a base di alghe sono molto interessanti perché adottano un approccio biologico al sequestro del carbonio – che è stato già testato presso la Stazione Spaziale Internazionale, dove era stato usato in combinata con un altro sistema di supporto vitale a circuito chiuso, che convertiva l'anidride carbonica in metano utilizzabile e acqua (le alghe, tra l'altro, ricche di proteine potrebbero un giorno costituire fino al 30% della dieta di un astronauta).

La società Hypergiant ha fatto sapere che prevede di rendere pubblici i progetti che hanno portato alla costruzione del suo sistema, in modo che le persone potranno escogitare nuove varianti, che potrebbero essere più facili da costruire in case o edifici per uffici.

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER