Le etichette con semaforo favoriscono una dieta sana

 Il sistema del semaforo sulle etichette alimentari funziona e spinge i consumatori ad uno stile di vita piu’ sano

 

L’idea di posizionare sulle etichette le luci dei semafori, rosso, giallo e verde, in base alla quantità di grassi produce dei cambiamenti positivi e duraturi nelle scelte dei consumatori, aumentando la loro propensione verso prodotti più salutari e cambiando il modo di fare la spesa. Lo dice uno studio del Massachusetts General Hospital pubblicato su ‘American Journal of Preventive Medicine’. Il sistema dell’apposizione del semaforo sulle etichette prevede prevede il verde per gli alimenti sani, che possono essere consumati senza limiti, il giallo per prodotti da mangiare con moderazione, il rosso per quelli poco salutari e da consumare solo una volta ogni tanto.

 

A due anni dall’introduzione del sistema, in via sperimentale, nella mensa e nella caffetteria dell'ospedale, i ricercatori sostengono che ‘ha avuto successo e ha modificato i modelli di acquisto sia dei lavoratori che dei clienti esterni. Facendo diminuire la spesa per i prodotti più grassi (-20%) e aumentare quella per gli alimenti contrassegnati con il bollino verde (+12%)’. L’intenzione di introdurre il sistema dei semafori sulle etichette europee è stato al centro di uno scontro tra l’Italia e il Regno Unito. L’Inghilterra ne sostiene l’introduzione, l’Italia, invece, è contraria perché potrebbe penalizzare i prodotti principali della dieta mediterranea e del made in Italy, come l'olio extravergine d'oliva.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER