L’ora giusta per il caffe’? A meta’ mattina

Appena svegli il caffe’ non serve. L’ora giusta per bere questa bevanda e’ meta’ mattina, quando si abbassano i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress

 

 Per prendere un caffè c’è anche un’ora giousta: è tra le 9,30 e le 11,30, o comunque un paio d'ore dopo essersi svegliati. A dirlo è Steven Miller, neuroscienziato della Uniformed Services University of the Health Sciences, nel Maryland. Secondo l'esperto, infatti, sarebbe quello il momento per godere a pieno dei benefici della caffeina, dal momento che dopo due ora essersi svegliati, nell'organismo, si abbassano i livelli di cortisolo (meglio noto come l'ormone dello stress).

 

In pratica il caffè a prima mattina serve poco. Al momento del risveglio, infatti, spiega il neuroscienziato sul suo blog, c'è un picco di questo ormone nel sangue, che dovrebbe farci sentire più svegli vanificando sostanzialmente gli effetti della caffeina o ancora peggio creando assuefazione e facendoci sentire di volta in volta la necessità di berlo sempre più forte per ottenere degli effetti sull'organismo. Lo stesso accade all'ora di pranzo e tra le 17,30 e le 18,30, tutti orari non indicati per bere il caffè. I livelli di cortisolo variano però da persona a persona, conclude Miller, per questo gli orari indicati potrebbero non essere validi proprio per tutti. 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER