Orto, come coltivare la lattuga

Anche in casa possiamo coltivare la lattuga e ottenere un’insalata buona da gustare e genuina

 

Uno degli ortaggi più portati in tavola è la lattuga, buona, leggera e fresca. E’  il contorno ideale per chi non ha tempo e per chi vuole mantenere la linea. Meglio ancora, poi, se la lattuga che si porta in tavola è coltivata con amore, senza pesticidi. Perché non coltivarla sul balcone di casa, quindi? Coltivare la lattuga nell’orto fai da te, è una cosa semplice, basta seguire i consigli di Ecoseven.net.

Prima di iniziare la coltivazione è bene decidere il luogo e il modo, ovvero se coltivare la lattuga a partire dai semi o dalle piantine. Se decidete di partire dai semi allora dovrete ricorrere al semenzaio e poi  trasferire le piantine ottenute in un vaso. In alternativa è possibile acquistare direttamente le piantine presso un vivaio.

 

La coltivazione della lattuga può essere effettuata a partire da febbraio, in un vaso largo almeno 50 cm e alto 25 cm. Riempire il vaso con terreno e compost, quindi interrare i semini e le piantine, a distanza l’una dall’altra.  Innaffiare regolarmente, evitando i ristagni d’acqua. Disporre le piantine piantine in un luogo soleggiato e nei giorni particolarmente freddi è bene coprirle con un telo.  Una volta che le foglie di lattuga avranno raggiunto la grandezza desiderata raccoglierla, tagliando le lattughe a 2-3 cm dal colletto in modo che possano ricrescere nuovamente.

gc

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER