L'orto fai da te, l'elisir di lunga vita

Dedicarsi all’orto fai da te e ad altre piccole attivita’ della casa aiuta a mantenersi giovani, riducendo il rischio di morte

 

L’orto fai da te sul balcone della propria casa è l’elisir di lunga vita. Coltivare frutta e verdura da sé aiuta ad adottare uno stile di vita più sano, non solo perché i prodotti sono buoni e genuini, ma perché così ci si mantiene in forma, riducendo di quasi un terzo il rischio di morte. Lo afferma il ‘'British Journal of Sports Medicine’, un gruppo di scienziati svedesi del Karolinska University Hospital di Stoccolma.

Impegnarsi a coltivare il proprio orto fai da te, quindi, fa bene. Secondo gli esperti, infatti, dopo i 60 anni di età, per assicurarsi salute e longevità non bisogna per forza sudare su tapis roulant e cyclette, ma basta muoversi, dedicandosi, per esempio, a piccoli lavoretti fai-da-te. Ma va bene anche prendersi cura della casa, tagliare l’erba, lavare la macchina.

 

Mantenersi attivi, come sapevamo già,  riduce il rischio di morte. A confermarlo è questa nuova ricerca condotta su 4.232 persone seguite per un anno. Dallo studio emerge che i più attivi nella vita di tutti i giorni hanno un minor rischio di attacchi di cuore, e che anche chi coltiva quotidianamente piccoli hobby casalinghi senza fare sport ha un pericolo inferiore rispetto ai sedentari. In particolare, essere attivo riduce del 27% la probabilità di attacchi cardiaci o di ictus, e del 30% la mortalità per tutte le cause.

gc