Coldiretti a difesa del latte italiano. Mungitura nelle piazze

Coldiretti scende in piazza e munge le mucche a difesa del latte italiano

Coldiretti a difesa del latte italiano. Oggi numerosi agricoltori sono scesi in piazza per trasformare la piazza per alcune ore in una stalla, mungendo le vacche in pubblico. Dall'inizio della crisi è stata chiusa una stalla italiana su cinque, con la perdita di 32mila posti di lavoro. Il rischio è concreto: l'Italia potrebbe perdere il suo latte e i suoi formaggi, 'con effetti drammatici anche sulla sicurezza alimentare e sul presidio ambientale'. La situazione è denunciata nel dossier 'L'attacco alle stalle italiane', presentato dalla Coldiretti in occasione della manifestazione di maximungitura, in cui si sostiene che re cartoni di latte a lunga conservazione su quattro venduti in Italia sono stranieri e le mozzarelle sono fatte con latte o addirittura cagliate provenienti dall'estero, 'ma nessuno lo sa perché non è obbligatorio riportarlo in etichetta'

'Una dimostrazione concreta di sostegno agli allevatori italiani - dice Coldiretti - sotto attacco del furto di valore che vede sottopagato il latte alla stalla'.

In Italia le 36.000 stalle sopravvissute hanno prodotto nel 2014 circa 110 milioni di quintali di latte, mentre sono circa 86 milioni di quintali le importazioni di latte equivalente: per ogni milione di quintale di latte importato in più scompaiono 17mila mucche e 1.200 occupati in agricoltura, denuncia la Coldiretti.

gc

 

 

.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER