E’ stata presentata a Milano la prima Carta Universale dei Diritti della Terra Coltivata, che si basa sui principi quali la dignita’, l’integrita’, la naturalita’ e la fertilita’

 


È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale che semplifica l’esecuzione di obblighi in materia di informazione, formazione e sorveglianza sanitaria in agricoltura. Soddisfatta la Coldiretti

 

Troppe piogge per tutto il mese di marzo nelle campagne del nord Italia. Le precipitazioni, secondo un monitoraggio di Coldiretti su rilevazioni Isac Cnr, registrano un aumento del 60 per cento e non si contano i danni alle colture

 

Le insistenti piogge e il ritardo della Primavera mettono in ginocchio l’agricoltura, spostando il calendario delle semine da Marzo ad Aprile, con conseguente riduzione della produzione

 

Il Parlamento europeo ha approvato il mandato negoziale della Politica agricola Comune. la riforma spiegata in cifre

 

Dalla Fondazione Girolomoni e dall’Università di Urbino un riconoscimento ai giovani che hanno scelto di dedicare l'elaborato finale del proprio corso di studi alla cultura del biologico

 

I pomodori coltivati con metodi biologici riescono a concentrare più vitamina C e zuccheri rispetto a quelli coltivati con metodo convenzionale. Lo rivela uno studio dell'Universita' federale di Ceara, in Brasile

 

Il Bioreport 2012  parla chiaro: l’Italia è tra i primi 10 Paesi al mondo relativamente alla superficie coltivata con metodo biologico. Ma quanto bio si consuma nel nostro Paese? Scopriamolo insieme

 

Lo sviluppo di un’agricoltura green porta alla nascita di nuova figure professionali, come l’ ecoauditor e lo zoonomo

 

In Italia le coltivazioni biologiche occupano il 10% del totale della superficie agricola e impiegano circa 40mila persone. In Europa, il bio made in Italy è secondo solo alla Spagna, ma è in testa nelle esportazioni

 

Consultazione dell'Europa sul web per decidere il futuro dell'agricoltura biologica nel nostro Continente

 

Arriva il Kiwi a polpa gialla. La nuova varieta' del frutto, ricco di vitamina C, e' stata brevettata nelle Università di Bologna e Udine. Oltre alla diversita' del colore, presenta particolari qualità organolettiche