Un hotel fatto di ghiaccio

In Svezia riapre l'Ice Hotel, come sempre da dicembre ad aprile

WhatsApp Share

30 Marzo 2018

ICE HOTEL è tornato ed è magico come sempre. Situato a 200 chilometri a nord del Circolo Polare Artico, nel villaggio svedese di Jukkasjärvi, questo hotel di ghiaccio e neve «in transito» viene ricostruito ogni inverno per poter vivere alcuni mesi spettacolari nelle sue esclusive suite di lusso scolpite da artisti selezionati provenienti da tutto il mondo.

Dal dormire in un gigantesco uovo Fabergé allo stare tra le braccia di King Kong: sono queste le esperienze alle quali si può accedere, grazie all'incredibile abilità artistica di chi ha ideato queste stanze a tema individuale che garantiscono brividi sulla schiena – in tutti i sensi.

Giunto alla sua 28a edizione, l'ICE HOTEL, famoso in tutto il mondo, è anche il primo hotel di ghiaccio che dura da dicembre ad aprile: ogni anno, il ghiaccio e la neve vengono raccolti dal vicino fiume Torne – il più grande dei quattro fiumi nazionali svedesi – e poi rientrano sulla terra quando l'hotel si scioglie. Circa 40 artisti provenienti da tutto il mondo sono invitati ogni anno a dare vita a questa straordinaria mostra d'arte, usando una combinazione di neve, ghiaccio e luce.

L'ICE HOTEL di quest'anno offre un totale di 35 esclusive suite artistiche e deluxe oltre a un bar, una sala di ghiaccio per le cerimonie e una galleria. Gli ospiti possono scegliere di dormire in una giungla ghiacciata di piante Monstera, in compagnia di lumache giganti, o anche in cima a una «soffice» nuvola bianca. Ogni camera è mantenuta ad una temperatura compresa tra i -5 e i -8 gradi centigradi e gli ospiti dormono su un letto coperto con pelli di renna e un sacco a pelo termico. Gli spogliatoi e i bagni si trovano in una struttura riscaldata separata.