Chemioterapia: un casco per non perdere i capelli

Contro la caduta dei capelli in chemioterapia arriva un caschetto che ci protegge

WhatsApp Share

 

La chemioterapia potrà essere affrontata, pur nelle sue difficoltà, con più serenità. È arrivato un caschetto che blocca la caduta dei capelli. La cuffia, pensata dall'Istituto europeo di oncologia (Ieo) fondato da Umberto Veronesi, indossata durante l'infusione delle cure, permette di non perdere i capelli sfruttando l'effetto protettivo del freddo.

Il casco è stato già sperimentato. Gli esperti del centro, raccontano, che 'è stato utilizzato da 30 pazienti di tumore al seno, con risultati incoraggianti: in alcuni casi la capigliatura è rimasta intatta. L'idea di ridurre la caduta raffreddando il cuoio capelluto risale in realtà agli anni '60, ma i risultati finora non erano stati soddisfacenti'. Se così fosse, sarebbe molto più semplice affrontare il grande disagio delle donne.

 

'Stiamo valutando, primi e unici in Italia, un sistema avanzato di raffreddamento che, tramite un caschetto da indossare prima, durante e dopo l'infusione della chemioterapia, protegge le cellule dei bulbi piliferi del cuoio capelluto dai danni da farmaci. Il freddo diminuisce la perfusione del sangue e il metabolismo, frenando localmente l'attività 'distruttiva' dei chemioterapici', ha affermato Paolo Veronesi.

gc