Trapianto storico: impiantate mani a un bimbo di 8 anni

Gli esperti del Children Hospital di Philadelphia hanno effettuato un trapianto di mani ad un bambino di 8 anni

WhatsApp Share

 

Nuovo traguardo per la medicina. In America è stato effettuato il primo trapianto di mani ad un bambino di 8 anni. E così Zion Harvey ha due mani nuove e parti degli avambracci. Si tratta di qualcosa di storico, eseguito dagli esperti del Children Hospital di Philadelphia: nel corso dell'intervento, ossa,terminazioni nervose, vene, tendini,pelle, sono stati riattaccati ed il sangue ha iniziato subito a fluire alle due mani. 'Speriamo che sia il primo di centinaia di migliaia di bambini a cui offrire questa possibilità', ha commentato il direttore del dipartimento di chirurgia ortopedica dell'ospedale e capo del team di 40 specialisti che per 11 ore hanno lavorato al rischioso e straordinario intervento,Scott Levin.

 

'Grazie a tutti per avermi aiutato in questo cammino difficile', ha detto sorridendo nel corso di un briefing il piccolo Zion. Il piccolo era stato vittima di un'infezione, che gli ha fatto perder in cancrena sia i piedi che le mani e che l'ha costretto ad un trapianto di reni.

gc