Doppio trapianto su un bambino: impresa record a Torino

Due equipe mediche, doppio trapianto, un solo bimbo con una rara sindrome

WhatsApp Share

 

Un trapianto da record, doppio. Un bambino venezuelano di otto anni affetto da sindrome di Iper-Ig M, una rara e grave forma di immunodeficienza è stato sottoposto, presso la Città della Salute di Torino, ad un doppio trapianto di fegato e di cellule staminali ematopoietiche. Ad effettuare questa impresa sono state ben due equipe mediche: quella del Centro Trapianto di Fegato dell'ospedale Molinette, diretta dal professor Mauro Salizzoni, e quella dell'Oncoematologia e Centro Trapianti dell'ospedale infantile Regina Margherita, diretta dalla dottoressa Franca Fagioli.

Il piccolo, ora, sta riprendendo gradualmente la sua quotidianità. Si trova ricoverato presso l'Oncoematologia del Regina Margherita.

 

'Le sinergie di professionisti che operano ad elevati livelli di specializzazione - sottolinea la Città della Salute di Torino - e che interagiscono all'interno degli ospedali', sono state essenziali per il successo dell'operazione.

gc