La Nuova Zelanda potrebbe varare molto presto un servizio di taxi volanti

Una nuova macchina volante per sorvolare la Nuova Zelanda: è elettrica, ha l'autoguida ed è capace di decollo e atterraggi verticali

WhatsApp Share

16 Aprile 2018

Nell'aprile del 2017, la Kitty Hawk, compagnia di macchine volanti sostenuta dal co-fondatore di Google Larry Page, ha pubblicato il primo filmato di un prototipo in azione. Ora, sembra che una versione definitiva dell'automobile volante stia per iniziare il suo percorso pubblico, visto che il 13 marzo di quest'anno Kitty Hawk ha svelato il prototipo del veicolo al mondo.

.

Le cose che possiamo dire di questo veicolo innanzitutto è che è elettrico, poi che è stato ottimizzato per i voli più brevi, da città a città, con una autonomia di 100 Km e una velocità massima di circa 150 Km/h. Per farlo funzionare, non c'è bisogno di una pista perché può decollare e atterrare verticalmente e, ovviamente, non lo potranno guidare le persone, in quanto il veicolo è dotato di un sistema di autoguida.

La compagnia lo ha chiamato Cora ed è chiaro che ci si trova davanti a qualcosa di più che una semplice macchina volante: Cora è un taxi volante. E infatti, nel comunicato stampa, Kitty Hawk ha detto che sta lavorando con il governo della Nuova Zelanda per commercializzare il taxi volante. La previsione è di poter avere una rete commerciale di taxi aerei che sorvolano le città della Nuova Zelanda in appena tre anni.
Kitty Hawk non è l'unica azienda che punta al cielo, lo sta facendo anche Uber che ha dichiarato non solo di voler fornire ai suoi clienti la possibilità di fare spostamenti più rapidi, evitando il traffico, ma ha anche detto che punta a rendere più pulita l'aria di tutto il mondo – il loro piano è di riuscire a farlo in meno di dieci anni.

Chissà se lo vedremo davvero succedere, chissà se questi saranno i nostri nuovi modi di muoversi. Non ci resta che aspettare per saperlo.