Raffreddare gli edifici con il ghiaccio

Una startup della California vuole utilizzare il ghiaccio come metodo di raffreddamento per gli edifici e grazie a questa idea raccoglie 40 milioni di dollari

WhatsApp Share

Si chiama Ice Energy l'azienda californiana che, utilizzando pezzi di ghiaccio per rinfrescare gli edifici, ha ottenuto 40 milioni di dollari (poco più di 34 milioni di Euro) di finanziamento dal gruppo di private equity Argo Infrastructure Partners LLC

a Ice Energy, con sede a Costa Mesa, in California, produce sistemi delle dimensioni di un frigorifero che congelano l'acqua di notte quando i prezzi dell'elettricità sono bassi e la utilizzano per fornire il raffreddamento durante il giorno quando i tassi sono più alti. Questi sistemi sono installati sui tetti degli edifici commerciali e sono collegati agli impianti di condizionamento: quando sono accesi, riducono la domanda di elettricità degli edifici e liberano l'alimentazione per il servizio.

La maggior parte del finanziamento che la società ha ottenuto contribuirà a sovvenzionare un progetto di stoccaggio per la Edison che utilizzerà il ricavato per coprire la piccola distribuzione e i costi operativi e collaborerà con Argo per il finanziamento di installazioni pianificate negli Stati Uniti, in Europa, in Medio Oriente, in Australia e in Giappone.

Si tratta di una maniera molto interessante di utilizzare i fondi infrastrutturali, che mostra come le risorse energetiche distribuite sono ormai viste come una parte naturale della rete elettrica – la stessa cosa, infatti, succede anche con i fondi per le attività dell'energia solare ed eolica poiché le energie rinnovabili sono sempre più viste come un investimento sicuro con rendimenti costanti a lungo termine.