Cucinare gli hot dog grazie al sole

Chi non vorrebbe una cucina solare per avere salsicce pronte in dieci minuti?

WhatsApp Share

Le cucine solari innovative Gosun, che sfruttano l'energia solare concentrandola su un tubo a vuoto con una «batteria termica» che consente il riscaldamento rapido e la capacità di accumulare calore per i periodi nuvolosi, hanno adesso un nuovo fratellino, destinato a fare colpo soprattutto sui bambini.

Si chiama Gosun Solar Dogger ed è una cucina solare per la cottura di due hot dog (o salsicce, o una varietà di altri piccoli alimenti tubolari) per volta: grazie ai raggi del sole e senza nessun combustibile, Dogger riesce a cuocere in circa 10 minuti – una grande opzione per pic-nic, feste, campeggi o in generale luoghi in cui è necessario un piccolo forno che non produca fumo.

Attualmente, questo dispositivo è in fase di crowdfunding su Indiegogo – si può guardare qui () il video che racconta il suo funzionamento.
Grazie alla combinazione di riflettori parabolici orientabili per concentrare una maggiore quantità di luce solare e un tubo di cottura sottovuoto con un coperchio isolato in un unico pacchetto portatile, Dogger si presenta come il compagno perfetto per molte attività all'aria aperta, inserendo al suo interno gli alimenti che si desidera cucinare ed estraendoli con rapidità e sicurezza. Lo si può trasportare molto facilmente – in una borsa o addirittura in una mano – e per averlo bastano 59 dollari (per ora, in seguito la vendita al dettaglio sarà maggiorata di 20 dollari), con questa spesa si potranno cucinare wurstel e salsicce con il sole anche a dicembre.