Parassiti intestinali: sintomi e cure

Come capire se vi sono parassiti nell'intestino e come curarsi

WhatsApp Share



È un grande errore pensare che i parassiti nell'intestino non possano essere un problema anche nostro. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, infatti, ci sono almeno 3 miliardi di persone che ne soffrono e in tanti non lo sanno. Diagnosticare in tempo la presenza dei parassiti può aiutare a non ritrovarsi in situazioni davvero difficili: i parassiti, infatti, impediscono che il cibo che mangiamo venga assorbito correttamente dal corpo, impediscono un corretto smaltimento delle tossine rilasciate nel flusso sanguigno e possono portare a una occlusione intestinale.

Come accorgersi della presenza dei parassiti? Ecco alcuni sintomi da tenere sotto controllo:

  • Voglia eccessiva di cibo o, al contrario, perdita di appetito

  • Perdita di peso

  • Mal di stomaco

  • Stipsi, diarrea, o altri sintomi della sindrome dell’intestino irritabile

  • Fluttuazioni di zucchero nel sangue

  • Disturbi della pelle, come prurito acuto intorno al retto e ad altre parti del corpo, eruzioni cutanee

  • Ansia e depressione

  • Disturbi del sonno

  • Dolori muscolari o alle articolazioni

  • Fatica e stanchezza

  • Carenza di ferro o anemia

  • Disturbi del sistema immunitario con un numero eccessivo di infezioni batteriche, fungine o virali

  • Diminuzione del desiderio sessuale

  • Sangue nelle feci

  • Nausea o vomito

Come prevenire e come curare la presenza dei parassiti?

 

  • Mantenere sempre una buona igiene personale
  • Seguire una dieta sana
  • Fate bollire l’acqua se non si è sicuri della sua potabilità
  • Lavare bene gli alimenti
  • Affidarsi a trattamenti naturali a basi di erbe, come aglio, anice, prezzemolo, timo e foglie di olivo
  • Fare una cura con i probiotici: Lactobacillus acidophilus, Lactobacilus plantarum, Saccharomyces boulardii, e bifidobatteri aiutano a mantenere l’apparato digerente sano
  • Anche lo zinco aiuta lo sviluppo del sistema immunitario

 

 

I nostri consigli, ovviamente, non sostituiscono il parere medico. 

gc