Lavorare da casa: i 7 consigli fondamentali

Possiamo dare il meglio anche distanti dall'ufficio, l'importante è darci delle regole

WhatsApp Share

Il telelavoro è sempre più diffuso nelle professioni 'digitali', quelle cioè che hanno la necessità di una connessione al web e di un telefono per essere svolte. Può essere anche un'opportunità per chi ha dei problemi a recarsi in ufficio tutti i giorni. Però lavorare da soli, distanti dai colleghi, può essere difficile dato che non possiamo basarci sui ritmi classici dell'ufficio e dobbiamo riuscire a darci delle regole. Ecco i consigli per riuscirci al meglio:

1. Fatti una programma e rispettalo

Concorda con il datore di lavoro e con i colleghi un orario di disponibilità e cerca di rispettarlo. Cerca di avere chiaro ogni giorno ciò che devi fare per evitare di distrarti. Imponiti degli orari, sia per iniziare che per finire. È importante mantenere un ritmo equlibrato e riuscire a separare il tempo libero dal lavoro.

2. Crea il tuo ufficio a casa

È meglio avere uno spazio dedicato al lavoro nel quale possiamo concentrarci e separare la routine domestica dall'impiego. Evitiamo il divano, il letto o il tavolo della cucina, l'ideale è avere il nostro spazio dedicato esclusivamente al lavoro. Questo ci aiuterà a concentrarci su ciò che dobbiamo portare a termine.

3. Vestiti

Rimanere in pigiama o in vestaglia non ci aiuta a sentirci 'al lavoro'. Comportati come se dovessi andare in ufficio, compi le stesse operazioni, ti aiuterà a darti un ritmo e a farti sentire produttivo.

4. Concediti delle pause

Darsi degli orari e una tabella di marcia è fondamentale, ma non dobbiamo esserne schiavi. Pause e imprevisti ci sono anche in ufficio, quindi non aver paura se devi far partire la lavatrice o ritirare la posta. Ma se devi uscire per un periodo di tempo superiore a un break comunicalo al tuo team. Ricordati che bisogna 'lottare' contro lo stereotipo che chi lavora da casa rende poco, quindi evitiamo che ci siano fraintendimenti.

5. Parla con i colleghi 

La cosa che più ti mancherà è il confronto faccia a faccia con i colleghi; è la maniera più rapida e la più semplice per evitare fraintendimenti e per creare (a volte) spirito di squadra. Dobbiamo evitare che da questo lato il lavoro a distanza diventi una sorta di isolamento. Per fortuna la tecnologia ci viene in aiuto e possiamo usare il web per tenerci in contatto, sia con videochiamate che con chat. Anche delle riunioni di gruppo a distanza sono utili, magari pianificandole a interventi regolari.

Comunicare a intervalli regolari è fondamentale se stiamo lavorando da casa, anche per mantenere un minimo di rapporto 'umano' con i colleghi.

6. Fatti una lista di cose da fare

Sicuramente non avrai il capo con il fiato sul collo a metterti pressione, ma devi comunque portare a termine il tuo compito. Scriviti una lista delle cose da fare giorno per giorno e seguila alla lettera. Anche piccole parti di un progetto più grande, in modo da avere il feeling che stai portando a casa il risultato. 

7. Esci

Rimanere chiuso in casa può essere deleterio, e ora non devi nemmeno uscire per andare al lavoro. Quindi cerca di respirare aria fresca quando puoi: esci durante la pausa o sfrutta il balcone.  

Lavorare da casa può essere un modo ottimo epr conciliare vita privata ed esigenze di lavoro, tuttavia se siamo agli inizi prendere il ritmo può risultare difficile e anche il rischio di distrarsi e di mettersi a fare altro e alto. Per questo è bene concentrarsi e seguire quersti consigli ogni giorno.

a.po