Lo stress fa venire i capelli bianchi al nostro cervello

Le esperienze stressanti possono far invecchiare il cervello di quattro anni e, a lungo andare, questo può anche portare a sviluppare una forma di demenza

WhatsApp Share

I risultati di uno studio condotto dai ricercatori della University of Wisconsin School of Medicine e presentato alla Alzheimer's Association International Conference rivela che eventi molto stressanti della vita – come la perdita di un figlio, un divorzio o un licenziamento – possono far invecchiare il nostro cervello di almeno quattro anni. Per arrivare a questa conclusione, sono state esaminate le prestazioni nei test di memoria e di pensiero di 1.300 persone di 50 anni, per valutare la salute del loro cervello.

Anche se lo studio non ha esaminato il rischio di demenza e non ha potuto stabilire alcun legame tra lo stress e l'aumento del fattore di rischio, gli esperti hanno detto che le esperienze stressanti hanno un tale impatto sulle funzioni del cervello che a lungo termine potrebbero portare a sviluppare una forma di demenza: la teoria è che lo stress aumenta l'infiammazione e che potrebbe essere questo a far crescere le probabilità di sviluppare la demenza – attualmente i ricercatori della University of Southhampton stanno facendo degli esperimenti, in questo senso.

Tra tutti i gruppi esaminati, lo studio indicava gli afroamericani come più a rischio di stress nella vita rispetto ad altri gruppi etnici e infatti questo gruppo aveva ottenuto risultati bassi nei test di memoria. Questo perché anche aver vissuto in quartieri poveri è fonte di stress, viste le mancanze e le difficoltà scaturite dall'ambiente.
Tra le esperienze stressanti, infatti, oltre a quelle già elencate, se ne devono includere anche altre, come le difficoltà educative, l'insicurezza finanziaria, i problemi gravi di salute e i traumi psicologici.

Non è stato l'unico studio presentato alla conferenza che puntava l'attenzione verso lo stress come concausa dello sviluppo della demenza e, visti questi risultati e vista anche l'importanza del posto in cui le persone crescono e delle difficoltà che alcuni incontrano più di altri, è ancora più chiaro quanto sia importante sostenere le persone provenienti da comunità svantaggiate, che hanno maggiori probabilità di incappare in eventi di vita particolarmente stressanti.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy