Addio estate?

Una nuova ricerca racconta come il cambiamento climatico e le eruzioni vulcaniche potrebbero portare ad anni senza estate

WhatsApp Share

18 Dicembre 2017

Gli scienziati avvertono che se il cambiamento climatico continua al ritmo attuale, gli oceani potrebbero perdere la loro capacità di ridurre gli effetti atmosferici di zolfo vulcanico e aerosol come hanno fatto in passato. Ciò significa che le eruzioni vulcaniche del futuro potrebbero portare ad «anni senza estate», come avvenne nel 1815 dopo l'eruzione del Monte Tambora in Indonesia. 

La nuova ricerca condotta dal National Center for Atmospheric Research (NCAR) degli Stati Uniti conferma il ruolo specifico delle eruzioni vulcaniche nel cambiare il clima globale e il ruolo che le future eruzioni potrebbero svolgere se l'oceano continuerà ad essere colpito dallo scioglimento dei ghiacciai e dall'aumento delle temperature.

I ricercatori hanno utilizzato i dati del Last Millennium Ensemble Project del CESM (Community Earth System Model), che prevede simulazioni del clima terrestre basate sulle documentazioni geologiche dall'850 fino al 2005, per determinare come l'eruzione del Monte Tambora abbia causato un notevole raffreddamento del clima globale. L'anidride solforosa inviata nell'atmosfera si è trasformata in particelle di solfato conosciute come «aerosol» e luce riflessa lontana dalla Terra. Ciò ha portato ad un cosiddetto «anno senza estate», in cui i raccolti in Nord America e in Europa hanno subito tremende perdite a causa delle temperature fredde e della luce solare bloccata.

Gli oceani hanno svolto un ruolo importante nel riportare il clima a una relativa normalità attraverso un processo in cui l'acqua più fredda affondava mentre l'acqua più calda raggiungeva la superficie, contribuendo a riscaldare la terra circostante e l'atmosfera. Tuttavia, a causa delle variazioni di temperatura dell'oceano provocate dal cambiamento climatico, se un'eruzione simile a quella del Monte Tambora avvenisse nel 2085, l'oceano sarebbe meno in grado di stabilizzare il clima e cominceremmo ad avere degli anni senza estate.