Melagrana: ecco perché è la benvenuta sulla nostra tavola

Ecco un frutto che non dovrebbe proprio mancare sulla nostra tavola: la melagrana

WhatsApp Share

La melagrana, frutto del melograno ha proprietà favolose e per questo dobbiamo considerare di introdurlo nella nostra dieta. È present sin dall’antichità nella zona mediterranea, pur essendo originario dell’oriente, tra Iran e India settentrionale.

Passiamo ai numeri: ecco cosa contengono 170 grammi di melagrana:

  • Fibre: 7 grammi
  • Proteine: 3 grammi
  • Vitamina C: 30% della dose giornaliera raccomandata
  • Vitamina K: 36% della dose giornaliera raccomandata
  • Acido folio: 16% della dose giornaliera raccomandata
  • Potassio: 12% della dose giornaliera raccomandata
  • Zucchero: 24 grammi
  • Calorie: 144

La melagrana ha grandi proprietà antinfiammatorie grazie a un polifenolo in essa contenuto, la punicalgina, che secondo alcuni studi potrebbe anche rallentare l’insorgere dell’Alzheimer.

Secondo altri studi, l’estratto di melagrana riuscirebbe a inibire la riproduzione delle cellule tumorali nel seno, anche se si tratta solo di ricerche alla fase iniziale.

Inoltre se soffrite di alta pressione la melagrana potrebbe fare al caso vostro: consumandone 150 grammi al giorno per due settimane dovreste notare dei miglioramenti.

Se amate la melagrana ne sarà felice anche il vostro cuore: è ottima contro il colesterolo. Infatti la melagrana può aiutarci a pulire le nostre arterie e a tenere lontano eventuali malattie cardiache. 

Anche per gli sportivi la melagrana è un toccasana perché migliora il flusso sanguigno e questo fa ritardare l’insorgere della fatica. Negli studi condotti veniva somministrato un grammo di estratto di melagrana mezz’ora prima dell’inizio dell’allenamento .

Non vi è venuta voglia di provarla?

a.po

a.po