10 superfood a misura di giardino

La dieta sana è a portata di zappa

WhatsApp Share

Non è necessario andar lontano per avere alcuni cibi dalle proprietà straordinarie. Tutto quello di cui potresti aver bisogno è un pezzettino di terra e olio di gomito.

Ecco una lista superfood da coltivare:

Mele – Ricche di vitamina C e fibre solubili, ideali per il cuore e il colesterolo nel sangue. Le mele facilitano le diete, aiutano in caso di problemi intestinali e prevengono del cancro. Scava una buca larga due volte il vaso. Quindi, rimuovi l'albero, allenta la zolla e stendi le radici. Infila la pianta e innaffia bene.

Orzo – I gladiatori romani ne consumavano tantissimo. E' un'eccellente fonte di energia grazie ai carboidrati complessi e aiuta a perdere peso. Seminate i semi di orzo in fila.

Melone di Cantalupo - Oltre ad essere un diuretico, previene il cancro, cura l'epatite e respinge i vermi. È una grande fonte di vitamine A e C, oltre che di potassio. Assicuratevi che il terreno sia sempre umido.

Carote – Utili per i disturbi della pelle, contengono betacarotene, un potente antiossidante che respinge i radicali liberi e previene il danno cellulare. Puoi coltivare le carote in contenitori. Semina i semi di carota a 2-3 centimetri di distanza, in un vaso profondo almeno 12 pollici.

Aglio – Perfino gli egiziani sapevano che distrugge i batteri. Molti studi, tuttavia, hanno dimostrato che l'aglio ha proprietà antifungine, antiparassitarie, antiprotozoiche, antitumorali e antivirali. La pianta non ha quasi bisogno di manutenzione.

Cipolle – Ottime per il sistema cardiovascolare. Prevengono l'accumulo di cellule del sangue, sciolgono i coaguli e aumentano il colesterolo buono.

Piselli - Contengono fibre che abbassano il colesterolo, antiossidanti, vitamine A e C che combattono i virus e gli agenti cancerogeni. Piantalei tra marzo e giugno.

Fragole - Contengono antiossidanti che combattono il cancro, fibre che aiutano a ridurre il colesterolo e favoriscono la perdita di peso. Le fragole possono essere piantate ovunque, basta ci sia abbastanza luce solare.

Patate dolci – Dette "radici dei reumatismi", le patate dolci sono state utilizzate come cibo anti-artritico e antispasmodico. Ricche di beta-carotene, prevengono il cancro. Non annaffiarle durante le ultime tre o quattro settimane prima della raccolta.

Pomodori – Hanno pochissime calorie e sono una grande fonte di vitamine C e A. Sono anche noti per il loro contenuto di licopene, che può ridurre i rischi di alcuni tumori.